Il progetto dell'artista romagnola Maria Cristina Ballestracci sbarca a Matera

Il progetto di cultura partecipata dell’artista Maria Cristina Ballestracci torna a Matera dal 20 al 22 luglio nella chiesa di San Pietro Barisano

Dopo la presentazione a Casa Cava il 21 giugno 2016, Oltrepassi 201, il progetto dell’artista Maria Cristina Ballestracci, torna a Matera dal 20 al 22 luglio. L’idea nasce come progetto di cultura partecipata, la cui identità risiede proprio nella semplice condivisione con la vita, la poetica e la creatività delle persone. Rappresenta un viaggio collettivo e condiviso e vuole raccontare, con più linguaggi, frammenti di vita poiché nasce come ogni idea dalla fusione di momenti con piccole ispirazioni quotidiane appartenenti all’umano agire. Il progetto multidisciplinare prende forma attraverso un viaggio itinerante, dalla Romagna a Matera, capitale della cultura 2019.

L’idea innovativa di Oltrepassi 201 è quella di far parlare una città attraverso linguaggi artistici poliformi, coinvolgendo e avvicinando la comunità a forme di arte contemporanea, che tutti possono fruire e comprendere grazie a percorsi guidati ed eventi capitanati da 21 autori: Eraldo Affinati, Franco Arminio, Frederic Barogi, Ofelia Bartolucci, Alessandra Battaglia, Davide Brullo, Maurizio Burnacci, Marino Cancellari e Caterina Frassetto, Lina Colasanto, Antonio De Luca, Andreina de Tomassi, Marcello Fois, Tiziano Fratus, Giovanna Greco, Stefano Massari, Nada, Marco Paolini, Simone Perotti, Massimo Pulini, Walter Valeri, Raffaele Nigro, Annalisa Teodorani. Il progetto rappresenta un concreto scambio culturale con l’intento profondo di promuovere il territorio e la sua storia attraverso passi comuni condivisi. Il progetto ruota intorno ad una installazione di 201 scarpe ritrovate sulla spiaggia di Fiorenzuola di Focara, al confine tra Marche ed Emilia Romagna, in cui gli autori sono coinvolti nella creazione di visioni diverse per ogni singola installazione con interventi e dibattiti. Il pubblico potrà così fruire non solo visivamente dell’installazione ma anche della presenza dei narratori. 

La Regione Basilicata e l’ufficio Sistemi Culturali hanno sostenuto finanziariamente il progetto e si avvale della collaborazione dell’associazione di Rimini Cambia-menti di Sonia Mariotti e dell’associazione Nuova Atlantide Teatro diretta da Caterina Pontrandolfo che organizza Peace Women Singing/Matera Mater Melodiae.

A Matera, nella chiesa di San Pietro in Barisano, Oltrepassi 201 si snoderà in tre giornate che dalle ore 19 vedranno protagonisti i primi cinque passi con i primi cinque autori. Venerdi 20 luglio laboratorio olfattivo della parola con l’autrice Giovanna Greco e la narratrice olfattiva Giorgia Strada.

Sabato 21 luglio, l’artista Maria Cristina Ballestracci presenterà il suo progetto Oltrepassi 201 e l’installazione dei primi cinque passi. Si terrà anche la proiezione del trailer del docufilm dei tre autori Giovanna Greco, Marino Cancellari e Stefano Massari  che racconta il viaggio del progetto. A seguire reading dei cinque autori Alessandra Battaglia, Giovanna Greco, Marino Cancellari, Stefano Massari e Raffaele Nigro. Il viaggio sarà accompagnato dalle essenze di Giorgia Strada, dal canto di Caterina Pontrandolfo e da Tina Latorre, canto sul tamburo.

Domenica 22 luglio incontro con lo scrittore Raffaele Nigro, uno dei ventuno autori del progetto, che dialogherà con Giovanna Greco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

Torna su
RiminiToday è in caricamento