Piscine interrate: costi e tempi di realizzazione

Quanto costa una piscina? Non c’è una risposta semplice. Soprattutto per le piscine interrate, i prezzi dipendono da diversi fattori. Scopriamo quali sono i tempi ed i costi per costruirla.

Con l'arrivo dell'estate cresce la voglia di stare all'aperto e tuffarsi in acqua. Se hai un bel giardino perchè non pensare a metterci una piscina? E' la soluzione ideale per combattere il caldo, rilassarsi a casa e abbronzarsi in totale libertà.

Sicuramente le piscine esterne sono più comode ed economiche, ma averne una con bordo a sfioro ci permette di tuffarci e nuotare comodamente.

Prima di contattare una ditta meglio prepararsi e informarsi autonomamente sui prezzi di mercato. La prima cosa da fare è avere una stima iniziale di quanto costa una piscina interrata, anche la più piccola, in modo da non essere avere brutte sorprese.  Poi bisogna acquisire un minimo di competenze per parlare “alla pari” con la ditta costruttrice o con chi vende la piscina, o almeno avere una minima idea di cosa significhi costruire una piscina interrata nel proprio giardino e delle varie tipologia.

I modelli più diffusi di piscina interrata sono due, quella a skimmer e quella con bordo a sfioro.

La piscina a skimmer è caratterizzata da aperture sul bordo superiore della vasca, pensate per recuperare l’acqua e mandarla all’impianto di filtrazione. Una volta disinfettata la reinmette nella piscina. Oltre ad essere molto semplice da costruire, ha costi ridotti e una manutenzione semplice.

Quella a sfioro, invece, è priva di bordo e l’acqua si trova a filo con il terreno. Oltre a conferire un aspetto elegante al giardino, riesce a riciclare meglio l’acqua. Il liquido in eccesso esce dai bordi e finisce all’interno di una vasca di compenso che la disinfetta continuamente. Anche se i costi di gestione sono più bassi, quelli per la realizzazione arrivano quasi al doppio di quella tradizionale, perché lo scavo deve essere realizzato con grande precisione.

Lo scavo, i costi di smaltimento, gli allacciamenti elettrici e le opere murarie, in particolare, sono un elemento poco standardizzato e che varia moltissimo in base alle condizioni dell’area d’installazione, alla conformazione del terreno e al costo della vita in quella zona.

Vediamo le diverse tipologie e costi delle piscine interrate

Piscina in cemento armato

La piscina in cemento armato è la soluzione classica ed è la più diffusa, in quanto dura di più nel tempo. Grazie alla versatilità del cemento, possiamo realizzare piscine di ogni forma e con ogni rivestimento, come piastrelle, vernice con resine o PVC.

Un loro punto debole è la scarsa elasticità della struttura, per questo motivo richiede la preparazione del terreno molto accurata e in caso di scompensi non è semplice effettuare interventi di riparazione. L’installazione, inoltre, è generalmente molto lunga. Una volta preparato lo scavo, si deve realizzare la piscina partendo dalle basi fino alle pareti e installando alla fine l’impianto con gli accessori.

I costi per realizzare una piscina in cemento armato di medie dimensioni, compreso lo scavo si aggirano sui 15.000/20.000€.

Piscina con Isoblok

L’isoblok è  un aggiornamento della tecnologia costruttiva in cemento armato che sfrutta dei blocchi di polistirolo assemblabili attraverso una rete metallica interna, nei quali avviene la colata di cemento. Rispetto al semplice cemento armato hanno maggiore flessibilità della struttura.

Il materiale atossico e riciclabile, garantisce anche l’isolamento termico. L’acqua avrà una temperatura superiore di 3/4 gradi rispetto a quella in cemento.

I tempi di realizzazione sono più veloci. Essendo più leggera e flessibile, assorbe meglio eventuali movimenti della terra e grazie a dei kit in commercio è possibile realizzarla in poco tempo. In seguito si dovranno solo scegliere i rivestimenti e creare l’impianto.

Il costo del kit isoblok si aggira sui 7.500€ escluso lo scavo e i dettagli, che hanno un costo aggiuntivo in base alle dimensioni e al materiale.

Piscina con pannelli d’acciaio

Se si desidera una piscina più economica questa è la soluzione ideale. Questa tipologia è un prefabbricato, poiché alla base di cemento vengono aggiunte le pareti in acciaio. Le singole lastre dello spessore di 2mm vengono agganciate tra di loro e alla base per creare una struttura robusta.

Oltre ad avere tempi di costruzione ridotti, sono molto flessibili, quindi possiamo realizzarle di ogni forma e dimensione. Il costo di una struttura media, compreso lo scavo, si aggira tra i 15.000€ e i 20.000€.

Piscina in vetroresina

Questa tipologia di piscina è una soluzione interessante avendo notevoli vantaggi sui costi e la velocità di realizzazione, anche se hanno un limite nella forma. Si tratta di piscine prefabbricate caratterizzate da un monoblocco di vetroresina. A differenza delle altre non possiamo decidere noi la forma della piscina, ma dobbiamo attenerci a quelle disponibili sul mercato.

Lo scavo e la sistemazione del terreno, devono essere realizzati alla perfezione per evitare sommovimenti. In questo caso la piscina si potrebbe danneggiare e sarebbe difficile ripararla.

Una volta fatto questo non resta che installare la piscina che viene trasportata nel suo monoblocco.

I costi si aggirano sui 12.000/ 14.000€ e a questo deve essere aggiunto lo scavo e il trasporto che variano a seconda della dimensione.

I prodotti disponibili sul web per la piscina

Tester qualità Acqua

Pompa a Sabbia

Sabbia di Vetro

Accessori per Piscine

Potrebbe interessarti

  • Aiuto! Ho le formiche in casa: ecco come allontanarle

I più letti della settimana

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • Aiuto! Ho le formiche in casa: ecco come allontanarle

  • Piscine interrate: costi e tempi di realizzazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento