Lotteria Italia 2018, tutti i biglietti vincenti: la Dea Bendata bacia Rimini e Riccione

Complessivamente sono stati venduti 6 milioni e 955 mila biglietti, il 19,1% in meno rispetto allo scorso anno. E' dal 2012 che la Lotteria Italia non faceva segnare un dato così negativo.

Non arriva il premio milionario, ma la Dea Bendata bacia comunque la provincia di Rimini. Sono stati estratti nel corso della trasmissione televisiva "Soliti Ignoti - Il Ritorno - Speciale Lotteria Italia", condotta da Amadeus, i biglietti vincenti della Lotteria Italia. Ma anche quest'anno nessuna località romagnola si è preso uno dei primi cinque premi. L’estrazione è stata effettuata in seduta pubblica, sotto il controllo del Comitato per l’espletamento delle operazioni relative alle lotterie ad estrazione differita nella sede dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Piazza Mastai, alla presenza della Guardia di Finanza e dei rappresentanti di categoria dei consumatori. L'abbinamento dei premi di Prima Categoria è avvenuto attraverso un gioco che ha visto protagonisti gli ospiti Riccardo Rossi, Sabrina Ferilli, Loretta Goggi, Alessandro Gassman e Frank Matano. I cinque milioni di euro sono andati al possessore del biglietto G154304 venduto a Sala Consilina (Salerno). Il secondo premio da due milioni è stato vinto dal biglietto E449246 venduto a Napoli. Il biglietto E265607 venduto a Pompei (Napoli) è valso il premio da 1,5 milioni di euro. Il quarto premio da un milione di euro è stato vinto da chi ha acquistato il tagliando P386971, venduto a Torino. Il premio da 500mila euro è andato al biglietto F07502 venduto a Fabro (Terni) sull'A1 Milano-Napoli. Il Riminese si consola con due vincite da 50mila euro: a Riccione col biglietto C166463 e a Rimini col tagliando F390919. Sempre a Rimini sono stati vinti 25mila euro col biglietto N488731.

Lotteria Italia: i premi di seconda categoria - Terza categoria

RECORD NEGATIVO DI VENDITE - Complessivamente sono stati venduti 6 milioni e 955 mila biglietti, il 19,1% in meno rispetto allo scorso anno. E' dal 2012 che la Lotteria Italia non faceva segnare un dato così negativo. Un flop, riferisce Agipronews, che potrebbe essere attribuile all'assenza del gratta e vinci accluso al biglietto della Lotteria. Un abbinamento introdotto dal 2006 e che quell'anno generò subito la cifra record di quasi 16 milioni di biglietti venduti. Tanto che un comunicato dei Monopoli di Stato riportava: "La nuova formula di gioco, che ha legato il biglietto tradizionale della Lotteria Italia 2006 a una lotteria istantanea, ha incontrato l’evidente favore del pubblico che ha avuto la possibilità di partecipare contemporaneamente a due lotterie". In Emilia Romagna sono stati venduti 665.720 biglietti, per un calo del 19,8% rispetto alla passata edizione, quando si registrò una performance da 830.220. Bologna si è confermata in testa, con 229.410 tagliandi venduti ed una diminuzione del 19,6%. In termini percentuali la provincia dove si è registrato il calo maggiore è stata quella di Reggio Emilia, dove le vendite (41.260 biglietti) sono andate giù del 28,1%. Rimini, invece, è stata la provincia che ha tenuto di più: i 44.580 tagliandi rappresentano un meno 8,7%. A Ferrara le vendite sono state 47.740 (-19%), a Forlì-Cesena 58.800 (-20,2%). Il dato di Parma è pari a 76.160 (-18,5%), Modena è scesa a 84.700 (-23,8%), Piacenza a 46.230 (-15,9%) mentre Ravenna è la provincia dove in assoluto sono stati venduti meno biglietti: 36.840 (-20,7%).  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza: "Calano i furti negli appartamenti"

  • Cronaca

    Armato di taglierino rapina banca nel cuore del centro storico

  • Cronaca

    Rapina al supermercato, nella fuga il malvivente getta il bottino

  • Cronaca

    Scacco al lavoro nero, 22 imprenditori pizzicati con 98 dipendenti irregolari

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto, il sisma avvertito in tutta la Romagna

  • Barba, capelli e cocaina: il barbiere a capo della banda di pusher

  • Anche mamme coi neonati si rifornivano di cocaina dai pusher della Valmarecchia

  • Souvenir della II Guerra Mondiale: in casa 100 mitragliatrici e decine di bombe e granate

  • Scippata nel Borgo San Giuliano, la vittima insegue il ladro e lo sperona in bici

  • Precipita dal quarto piano, 35enne si salva dalla caduta di oltre 12 metri

Torna su
RiminiToday è in caricamento