Lenzuola annodate per cercare di evadere dalla cella dei "Casetti"

Il detenuto era appena arrivato nella casa circondariale, bloccato dagli agenti della Penitenziaria sul tetto del carcere

Tentativo di evasione dal carcere di Rimini da parte di un detenuto italiano. Domenica verso le 19 l’uomo è salito sul tetto della sezione nuovi giunti e ha tentato di calarsi fuori usando delle lenzuola annodate. E’ stato fermato dlala polizia penitenziaria. "La vicenda - sottolineano dal sindacato Sappe - pone nuovamente al centro dell'attenzione le difficoltà gestionali e strutturali del carcere dei Casetti di Rimini, ma soprattutto di una situazione generale di totale fallimento organizzativo delle carceri italiane, a causa delle scelte politiche e gestionali degli ultimi anni, con taglio degli organici di 4000 unità, rispetto ad una carenza di altrettanti agenti, vigilanza remota, mancanza di adeguati sistemi di controllo e di vigilanza come sale di video sorveglianza, monitor, impianti anti intrusione e anti scavalcamento, pattuglie auto montate. Rispetto a questa disastrosa situazione ci si preoccupa di varare una riforma penitenziaria che non contiene alcun punto migliorativo delle condizioni di vita in carcere, ma facilita l'uscita di pericolosi delinquenti".

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

  • Autovelox sulla SS16, il comune di Bellaria mette il "punto" sui limiti di velocità

  • Maturità 2019, tutti i diplomati del liceo scientifico Einstein: tanti i "bravissimi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento