A 84 anni mette a segno il furto in una gioielleria del centro storico

L'anziana ladra, con la complicità della figlia, ha fatto sparire due monili preziosi

Nella giornata i martedì il personale della polizia di Stato ha individuato e denunciato le autrici di un furto messo in atto, in una gioielleria del centro storico di Rimini, il giorno prima. A finire nei guai sono state due ladre: una 84enne e la figlia 58enne. Le donne, nella giornata di lunedì, erano entrate nel negozio di preziosi con la scusa di dover acquistare dei gioielli in occasione di un battesimo. Il personale ha mostrato loro alcuni preziosi fino a quando, le malviventi, con una scusa sono riuscite a distrarlo. Il dipendente, infatti, ha lasciato incustodito il rotolo per controllare il prezzo di alcuni oggetti e le ladre, con una mossa fulminea, hanno fatto sparire dei gioielli per un valore di 1000 euro.

E' stato a quest punto che, accampando degli impegni, le malviventi in tutta fretta sono uscite dalla gioielleria rassicurando che sarebbero tornate per concludere l'acquisto. Al momento di riporre i preziosi al sicuro, il personale del negozio si è accorto dell'ammanco e ha dato l'allarme facendo accorrere la polizia di Stato. Grazie alle immagini dell'impianto di videosorveglianza, gli agenti sono riusciti ad ottenere una buona descrizione delle ladre iniziando così le ricerche. Dal riscontro con le foto segnaletiche, è stato possibile risalire a mamma e figlia, entrambe già note allle forze dell'ordine per reati specifici.

Una prima ricerca nell'ultima residenza nota delle donne non è andata a buon fine ma, a seguito di ulteriori accertamenti, gli inquirenti hanno scoperto la roulotte posteggiata in un terreno agricolo dove le malviventi abitavano. Raggiunte dagli agenti, entrambe sono state messe alle strette ammettendo il furto ma, allo stesso tempo, spiegando di essersi già disfatte del bottino rivenduto a un ricettatore.

Potrebbe interessarti

  • I 7 migliori borghi medievali da visitare in Romagna

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Smagliature addio! Come liberarti di questi inestetismi

I più letti della settimana

  • Identificato il cadavere carbonizzato nell'auto che ha preso fuoco in A14

  • Auto in fiamme in A14, il guidatore muore carbonizzato nell'abitacolo

  • Ritrovato cadavere a soli 26 anni, la Procura indaga sul decesso

  • Tragedia sulla strada, scooterista perde la vita in un drammatico incidente

  • "Ho visto l'abitacolo esplodere", i testimoni raccontano il dramma dell'A14

  • Il Cocoricò non riaprirà: fallita la società che gestiva la discoteca

Torna su
RiminiToday è in caricamento