A Coriano il primo evento della Notte Rosa plastic free

Lo spettacolo è stato preceduto da un pic nic sul'erba, dove stoviglie e tutto il materiale utilizzato era biocompostabile

Sabato sera nel  Castello Malatestiano di Coriano si sono dati appuntamento oltre 200 persone tra famiglie  e  soprattutto tanti bambini per Acqua di Neve giocosa nella Notte Rosa, che ha trasportato per magia nell'inverno e  ha emozionato e divertito con le fiabe a tema, illustrate dalle videoproiezioni sul muro del Castello, musicate dal vivo, le performance di danza aerea e clown, i bricolages, i trucchi tematici, il mercatino dei libri e alla fine anche la neve con la gioia di tutti i bambini presenti. Lo spettacolo è stato preceduto da un pic nic sul'erba, dove stoviglie e tutto il materiale utilizzato era biocompostabile e, quindi , in anticipo sui tempi dell'ordinanza comunale che vieta l’utilizzo di plastica usa e getta da gennaio 2010, è stata organizzata la prima manifestazione della Notte Rosa  plastic free.

Anna Pazzaglia (Assessore all’Ambiente):”Grazie alla Compagnia Fratelli di Taglia e alla Cantinetta della Corte, con il contributo di Regione Emilia Romagna , il patrocinio del Comune di Coriano e del gruppo Hera, Coriano rientra per il secondo anno tra gli eventi clou della Notte Rosa, e  da questa edizione ha una particolare attenzione all’ambiente e alla eliminazione dell’uso della plastica usa e getta.” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, prevenzione e modalità di trasmissione

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Vasco Rossi si fermerà a Rimini per venti giorni: le date del "soggiorno"

  • Il Comune pronto a demolire balconi trasformati in verande e sale da pranzo coperte

Torna su
RiminiToday è in caricamento