A Rimini una tre giorni di prevenzione contro la droga con i ragazzi di San Patrignano

Lunedì e martedì i ragazzi della comunità saranno all’istituto tecnico tecnologico “Belluzzi – Da Vinci”, mentre mercoledì sarà la volta dell’istituto professionale per l’industria e l’artigianato “Alberti”

Da lunedì a mercoledì tre dibattiti di prevenzione a Rimini condotti dai ragazzi della comunità San Patrignano. Saranno oltre 600 gli studenti riminesi che nei primi tre giorni della prossima settimana incontreranno i ragazzi di San Patrignano. Il progetto di prevenzione “WeFree” della comunità porterà loro le storie di alcuni ragazzi ormai al termine del percorso di recupero, con la volontà di sensibilizzare e aprire con un dibattito sulla prevenzione e sui rischi connessi all’uso di sostanze. Lunedì e martedì i ragazzi della comunità saranno all’istituto tecnico tecnologico “Belluzzi – Da Vinci”, mentre mercoledì sarà la volta dell’istituto professionale per l’industria e l’artigianato “Alberti”.

Gli studenti presenti avranno modo di ascoltare la storie personali di diversi ragazzi di San Patrignano, che ripercorreranno con semplicità e schiettezza le tappe del loro percorso di vita, mettendosi a nudo e cercando di spiegare quali disagi e problemi li hanno portati alla tossicodipendenza. “Sono certa che i giovani si ritroveranno almeno in parte nei loro racconti – spiega Silvia Mengoli, una delle responsabili del progetto – Storie che parlano di bullismo, di rapporti familiari difficili, di difficoltà a integrarsi e a farsi accettare. La speranza è che possano essere uno spunto di riflessione per tutti gli studenti che poi potranno confrontarsi con i ragazzi di San Patrignano”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La formula degli incontri di WeFree è quella del peer to peer, la comunicazione tra pari, la formula migliore per arrivare a toccare il cuore degli studenti e portarli a riflettere su se stessi e sulle proprie scelte di vita. È proprio con questo approccio che, dal 2002, i ragazzi della comunità portano in tutta Italia le loro testimonianze dirette raggiungendo ogni anno circa 50.000 studenti con il loro messaggio di uno stile di vita positivo e responsabile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litigano per una donna davanti all'Arco d'Augusto: spuntano bastoni e cocci di bottiglia, due feriti

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Contributi a fondo perduto per migliorare e modernizzare negozi, bar e ristoranti

  • Covid-19, altri 19 guariti. Cinque nuovi contagiati: i positivi totali sono 163

  • Cade da un'impalcatura e impatta dopo un volo di 5 metri: grave un operaio

Torna su
RiminiToday è in caricamento