A San Patrignano convegno con Meloni e Giovanardi

Sabato a San Patrignano la 4° edizione di WeFree day, il grande convegno Internazionale sui temi della droga, dell'emarginazione e del disagio giovanile organizzato dai 1.500 ragazzi della comunità

Sabato a San Patrignano la 4° edizione di WeFree day, il grande convegno Internazionale sui temi della droga, dell'emarginazione e del disagio giovanile organizzato dai 1.500 ragazzi della comunità.  Alla manifestazione parteciperanno due importanti esponenti dell'attuale compagine governativa, il ministro della Gioventù Giorgia Meloni e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi.  Il momento centrale della giornata sarà un convegno.

A San Patrignano come da tradizione, per seguire la giornata di discussione e di confronto arriveranno 2000 studenti delle scuole superiori, le stesse che San Patrignano ogni anno raggiunge con i suoi spettacoli di prevenzione. Con loro anche i rappresentanti di dodici realtà sociali che in tutto il mondo utilizzano la musica, la danza, l'arte e l'espressione corporea come strumenti educativi, di prevenzione e di recupero dall'emarginazione. Fra questi “Skateistan”, ragazzine provenienti dall’Afghanistan che cercando i costruirsi un futuro attraverso lo skateboard, “The Point”, associazione che cerca di recuperare i ragazzini del Bronx di New York attraverso le arti circensi.

Il momento centrale della giornata sarà un convegno dedicato a un approfondimento sulla diffusione e il consumo delle cosiddette droghe “legali” e a come le politiche di riduzione della domanda intendano affrontare quella che appare come una precisa strategia di marketing orientata alla creazione di una società medicalizzata e “dipendente”. A discuterne Allen Frances, psichiatra americano, responsabile DSM IV, l’avvocato canadese Ray Wagner che sta portando avanti una class action contro la casa farmaceutica Purdue Pharma, Gilberto Gerra, Direttore Dipartimento Prevenzione, Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine (UNODC), Fabrizio Oleari, Capo Dipartimento della Sanità Pubblica e dell'Innovazione Ministero della Salute, Giovanni Serpelloni, Direttore Dipartimento Politiche Antidroga ed Emilia Costa, psichiatra interna al comitato “Giù le mani dai bambini”.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Il ristoratore malato di Coronavirus era rientrato in Italia da pochi giorni

Torna su
RiminiToday è in caricamento