Aggredisce e picchia i genitori per avere i soldi necessari alla droga

Arrestato dai carabinieri di Misano un 21enne ritenuto responsabile di una lunga serie di maltrattamenti in famiglia

Foto archivio

Il vizio ella droga aveva trasformato in una furia un 21enne di Misano Adriatico che, quotidianamente, vessava i genitori per ottenere i soldi per le sostanze. Il ragazzo, ogni giorno, pretendeva i 150 euro che gli servivano per acquistare lo stupefacente e, in diverse occasioni, li aveva costretti a saldare i suo debiti con i pusher. La coppia di 60enni, se osava ribellarsi alle richieste del figlio, veniva anche picchiata tanto che, per la paura, i due si erano trasferiti nell'abitazione di un altro figlio. Il 21enne, senza patente, alzava le mani sui famigliari anche per costringerli a scarrozzarlo per la città in cerca dei suoi fornitori di cocaina. Una situazione invivibile che, però, non aveva fatto trovare il coraggio alla coppia di rivolgersi ai carabinieri. La notizia, tuttavia, è arrivata alle orecchie degli inquirenti dell'Arma che hanno iniziato ad indagare sulla vicenda. Il reato, perseguibile d'ufficio, ha visto così i carabinieri informare la Procura che ha richiesto ed ottenuto la misura della custodia cautelare in carcere.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Il Sudtirol si dimostra cinico nella sua tana: ko di misura per il Rimini

  • Cronaca

    Lavoratori irregolari o in nero nel territorio riminese: maxi operazione della Finanza

  • Cronaca

    Ruba una damigiana di vino e spintona il proprietario: arrestato e condannato a 2 anni

  • Sport

    Superbike, Rinaldi in rimonta porta la V4 al nono posto. Inizio prudente per Delbianco

I più letti della settimana

  • Litiga con la compagna e si da fuoco davanti a lei, in gravi condizioni al "Bufalini"

  • Apre un nuovo supermercato, si cercano dipendenti: un Job Day per selezionare 50 persone

  • Incidente durante la Messa, sacerdote finisce al pronto soccorso

  • I vicini non lo vedono uscire di casa, aprono la porta e lo trovano cadavere

  • Il trasporto è troppo eccezionale, la barca rimane incastrata nella curva

  • Titolare di agenzia viaggi scappa coi soldi dei clienti

Torna su
RiminiToday è in caricamento