Aggredito dal rapinatore, tabaccaio viene picchiato col calcio della pistola

Momenti di paura nel pomeriggio di martedì a Miramare con la vittima che è stata aggredita nel tentativo di rapinare l'incasso

Momenti di paura, nel pomeriggio di martedì, per una violenta rapina che si è consumata a Miramare in viale regina Margherita. Un malvivente solitario, verso le 16.30, è entrato in azione col volto coperto da un passamontagna e armato di pistola nella tabaccheria al civico 171. Sotto la minaccia dell'arma, ha intimato al figlio della titolare di consegnargli l'incasso ma, il giovane, ha opposto resistenza ed è è stato colpito al volto con il calcio del revolver. Nonostante questo, la vittima è riuscito ad intrappolare il rapinatore all'interno del negozio che, vistosi bloccato, ha però preso a calci la vetrina fino a spaccarla e a scappare senza prendere il denaro. Dalla tabaccheria è scattato l'allarme e, sul posto, sono accorsi i carabinieri della Stazione di Miramare che, dopo aver ricevuto una descrizione del malvivente, sono partiti alla sua ricerca.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pronto il trasloco della Questura, Gnassi: "Noi facciamo i fatti"

  • Cronaca

    Bollette del gas, Federconsumatori: "Sgr controlli i contatori e rateizzi gli importi"

  • Cronaca

    Selvaggia Lucarelli: "Della Sarti girano foto più hot di quelle apparse in questi giorni"

  • Cronaca

    Malviventi in azione, rubate le slot machine in un bar

I più letti della settimana

  • Rispuntano sul web foto e film hard della Sarti, si scatena il revenge porn

  • Si schianta contro il guardrail e precipita in una scarpata: muore un centauro

  • Accampati tutta la notte fuori dal negozio per accaparrarsi i capi di Stone Island

  • Ubriachi di gas: "Riscaldamento spento, ma arriva la bolletta da 300 euro, Sgr annulla la fattura"

  • Ennesimo incidente all'incrocio maledetto, il comitato chiede più sicurezza

  • Spaccio di cocaina al Coconuts, chiesta la condanna dei fratelli Paesani

Torna su
RiminiToday è in caricamento