Al largo di Viserba trovata una discarica abusiva in mare

Individuata dalla Guardia di Fiananza deposito sommerso di termosifoni in ghisa, pneumatici esausti, griglie metalliche, spezzoni di reti ed ancorotti da pesca, buste di plastica e lattine

I sommozzatori delle Fiamme Gialle della Stazione Navale di Rimini, nel quadro dell’intensificazione dei servizi di polizia svolti in mare, hanno eseguito nei giorni scorsi alcune immersioni lungo le scogliere frangiflutti del riminese, concentrandosi in particolare nell’area del porticciolo di Viserba. E' stato proprio a poche decine di metri dalla riva che è stata scoperta una vera e propria discarica abusiva fatta di termosifoni in ghisa, pneumatici esausti, griglie metalliche, spezzoni di reti ed ancorotti da pesca, buste di plastica e lattine, semi sommersi dalla sabbia ma presenti sul fondale marino ormai da tempo. Si ipotizza che qualcuno, approfittando della situazione, abbia scaricato in mare di tutto.

Il video della scoperta

I sub della Guardia di Finanza si sono subito attivati per il recupero del materiale, utilizzando il pallone di sollevamento in dotazione per portare a galla i pesanti termosifoni in ghisa individuati, e conferendo successivamente tutti i rifiuti trasportati a terra ad un operatore ecologico autorizzato per l’avviamento allo smaltimento. Gettare qualsivoglia tipologia di rifiuto in mare, oltre a costituire un illecito punito dal testo unico ambientale, determina gravi danni e forme di inquinamento persistenti sia all’ambiente marino sia alla flora e fauna ittica che lo popola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’operazione condotta si colloca nell’ambito delle più ampie attività di prevenzione, ai fini del controllo economico del territorio e di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica in mare, rivolte trasversalmente anche alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica, che vede impegnate diuturnamente lungo la fascia costiera emiliano - romagnola le unità navali del Reparto Operativo Aeronavale di Rimini, la cui azione si intensifica con l’approssimarsi della stagione estiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amico

  • Padre di famiglia cerca una lucciola ma si trova a letto con un trans, parapiglia nel residence

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • La Guardia di finanza scopre una "furbetta" del reddito di cittadinanza: denunciata una 60enne

  • Si tuffa con gli amici ma non riemerge: dopo due giorni di agonia muore un ragazzo di 19 anni

  • Il marchio Cocoricò torna sotto la piramide: ad acquistare il brand Enrico Galli

Torna su
RiminiToday è in caricamento