Riccione, alluvione del 2015: come ottenere il risarcimento danni

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha stabilito con l’ordinanza numero 374 del 16 agosto scorso il limite massimo di importo per i contributi da concedere ai privati

Sono disponibili i contributi statali a favore dei soggetti privati che hanno aderito alla ricognizione dei danni subiti dall’alluvione del 6 febbraio 2015. I cittadini che avevano presentato un primo modulo hanno tempo fino al 29 settembre per presentare la relativa domanda di contributo con la documentazione richiesta. La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha stabilito con l’ordinanza numero 374 del 16 agosto scorso il limite massimo di importo per i contributi da concedere ai privati. Il Comune entro un mese dal 29 settembre eseguirà l’istruttoria, al termine della quale approverà l’elenco definitivo con gli importi risultanti da inviare alla Regione che a sua volta inoltrerà al Ministero. Raccolti tutti i dati verrà emesso direttamente dal Ministero il valore dell’importo riconosciuto come contributo al cittadino. Negli uffici dei Lavori Pubblici è presente un tecnico a supporto dei cittadini interessati per rispondere a dubbi o chiarimenti sulla compilazione delle domande. L’ufficio dei Lavori Pubblici ha già contattato direttamente gli interessati e rimane a disposizione per chiarimenti o dubbi sulla compilazione delle domande al numero 0541/608262.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • Valentino Rossi regala emozioni: tra due ali di folla giallo-fluo la passerella per le strade di casa

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Vittorio Sgarbi promuove Gnassi, "lo avrei già nominato premier", e anticipa i progetti su Fellini

  • Marquez vince a casa di Rossi: "Avevo una motivazione in più". E alla festa del podio viene fischiato

Torna su
RiminiToday è in caricamento