Riccione, alluvione del 2015: come ottenere il risarcimento danni

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha stabilito con l’ordinanza numero 374 del 16 agosto scorso il limite massimo di importo per i contributi da concedere ai privati

Sono disponibili i contributi statali a favore dei soggetti privati che hanno aderito alla ricognizione dei danni subiti dall’alluvione del 6 febbraio 2015. I cittadini che avevano presentato un primo modulo hanno tempo fino al 29 settembre per presentare la relativa domanda di contributo con la documentazione richiesta. La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha stabilito con l’ordinanza numero 374 del 16 agosto scorso il limite massimo di importo per i contributi da concedere ai privati. Il Comune entro un mese dal 29 settembre eseguirà l’istruttoria, al termine della quale approverà l’elenco definitivo con gli importi risultanti da inviare alla Regione che a sua volta inoltrerà al Ministero. Raccolti tutti i dati verrà emesso direttamente dal Ministero il valore dell’importo riconosciuto come contributo al cittadino. Negli uffici dei Lavori Pubblici è presente un tecnico a supporto dei cittadini interessati per rispondere a dubbi o chiarimenti sulla compilazione delle domande. L’ufficio dei Lavori Pubblici ha già contattato direttamente gli interessati e rimane a disposizione per chiarimenti o dubbi sulla compilazione delle domande al numero 0541/608262.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

Torna su
RiminiToday è in caricamento