Annullate le multe con lo Scout Speed, speranze per gli automobilisti riminesi

Il Giudice di Pace di Piacenza ha accolto un ricorso presentato da un guidatore emiliano pizzicato dal nuovo apparecchio

Nelle sue prime uscite sulle strade di Rimini il nuovo Scout Speed della Municipale, l'apparecchiatura montata sulle auto di servizio e invisibile dall'esterno in grado di rilevare le infrazioni alla velocità, ha già "castigato" 400 automobilisti col piede pesante. Una media di 100 multe a servizio, con alcuni guidatori sorpresi a oltre 40 chilometri all'ora in più rispetto al limite consentito, ma adesso sembra esserci uno spiraglio per chi si è visto arrivare la contravvenzione a casa.

La notizia arriva da Piacenza dove un Giudice di Pace ha annullato la multa fatta dalla polizia locale che ha in dotazione un'apparecchiatura identica a quella di Rimini. Secondo il magistrato, infatti, l’auto della Polizia provinciale di Piacenza non ha rispettato gli obblighi di contestare immediatamente la multa, né aveva dispositivi di avviso all’automobilista che erano in corso controlli. Questa è, in sintesi, la motivazione della sentenza del Giudice di pace Maria Cristina Ferraresi che, nei giorni scorsi, ha accolto il ricorso di un piacentino di 56 anni, sanzionato per essere transitato in auto a 88 chilometri all’ora in un centro dove il limite era 50. Il giudice ha annullato la sanzione.

Come racconta IlPIacenza, a proporre il ricorso è stato l’avvocato Ettore Maini, il quale ha argomentato il ricorso sulla consolidata giurisprudenza della Cassazione. Secondo il legale che riprende la Cassazione, l’automobilista deve percepire la presenza di un’autorità che sta eseguendo controlli della velocità. Insomma, chi rileva la velocità - sia stando fermi o in modalità dinamica, come nel caso della Polizia provinciale - deve essere visibile. Inoltre, la sanzione doveva essere contestata subito, anche perché gli agenti avevano avuto in modo immediato i dati del superamento dei limiti. "Si potrebbero mettere dei cartelli - afferma Maini - che avvertono della presenza di controlli dinamici come avviene sulle strade del Lodigiano. In questo modo, l’automobilista sarebbe avvertito della possibile presenza di una verifica della velocità".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Imprenditori arrestati per riciclaggio di denaro, maxi sequestro da 18 milioni

  • Cronaca

    Canoni demaniali per le darsene turistiche, il Tribunale di Rimini ha accolto la sospensiva

  • Cronaca

    Scippo finito male, l'anziana vittima finisce al pronto soccorso

  • Cronaca

    Cambio della guardia al comando provinciale dei vigili del fuoco

I più letti della settimana

  • Investimento mortale, bloccata la circolazione dei treni sulla linea adriatica

  • Affianca l'autobus nella rotatoria e rimane schiacciata contro il parapetto

  • Schianto fatale per una donna di Bellaria-Igea Marina nel ravennate

  • Aeroporto Fellini, i nuovi voli per l'Egitto, le isole greche e spagnole

  • Non si accorge di essere incinta, partorisce al settimo mese in pronto soccorso

  • A 36 anni torna a vedere grazie a un intervento innovativo dei medici di Riccione

Torna su
RiminiToday è in caricamento