Anziana rapinata in casa, la giovane vicina e il marito condannati

La ragazza aveva già patteggiato una pena di 11 mesi mentre per l'uomo è arrivata la sentenza di 2 anni e 6 mesi

Si è concluso con una condanna a 2 anni e 6 mesi il processo che vedeva imputato un 25enne siciliano con l'accusa di aver sequestrato e rapinato una 80enne nella propria abitazione. La feroce rapina risale allo scorso 14 febbraio quando il giovane, insieme alla moglie 23enne, aveva approfittato della vittima vicina di casa della madre della ragazza. I due, con una scusa, erano riusciti ad entrare nella casa dell'anziana chiedendole un prestito e accampando difficoltà economiche. All'improvviso, però, avevano aggredito l'80enne per poi legarla e mettere a soqquadro l'appartamento di via don Milani alla Gaiofana. La 23enne, invece, aveva già patteggiato 11 mesi.

Potrebbe interessarti

  • I 10 top ristoranti dove mangiare sano più 3 ristoranti esclusivamente Bio

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Addio sigarette: 9 trucchi per smettere di fumare

  • Lavare le mani: i 7 momenti in cui è fondamentale per evitare infezioni batteriche

I più letti della settimana

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Tenta di salvare il figlio dal suicidio, l'anziano padre in gravi condizioni

  • Fiamme nell'ex discoteca abbandonata, all'interno trovati bivacchi di fortuna

  • Notte brava con trans e cocaina, pizzaiolo rapinato dopo il festino

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Volano coltellate in due discoteche, una ragazza in prognosi riservata

Torna su
RiminiToday è in caricamento