Aperte le fogne, divieto di balneazione in 10 zone della costa riminese

Dopo la burrasca di venerdì pomeriggio gli sfioratori hanno riversato in mare i liquami facendo scattare lo stop ai tuffi

La burrasca che si è abbattuta su tutta la provincia di Rimini nel tardo pomeriggio di venerdì ha provocato l'apertura degli scarichi fognari in mare. Da nord a sud sono 10 i siti dove, a causa dei liquami sversati in adriatico, è scattato il divieto di balneazione. In particolare i tuffi sono vietati a Torre Pedrera (Brancona), Viserba (La Turchia), Rimini (foce del Marecchia), Rimini Marina Centro (Ausa), Bellariva (Colonnella 1 e 2), Rivazzurra (Rodella), Miramare (Roncasso), Riccione (Foce rio Asse), Cattolica (via Fiume). Salvo eventuali peggioramenti meteo, il divieto di balneazione di 18 ore durerà per tutta la giornata di sabato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amico

  • Padre di famiglia cerca una lucciola ma si trova a letto con un trans, parapiglia nel residence

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Scontro frontale tra due auto, 6 feriti. Mamma e figlia di 5 anni gravi al "Bufalini"

  • Vacanza tragica, 17enne muore annegata durante un bagno all'alba

  • Coronavirus, 7 nuovi casi nel riminese: quattro rientrati dall'estero

Torna su
RiminiToday è in caricamento