Armato e pericoloso, caccia a Paoulin Nikaj. E' lui l'assassino del Conad di Misano

Diffusa dai carabinieri la foto del ricercato che è in fuga da quattro giorni dopo aver commesso il drammatico omicidio di Nimet Zyberi nel parcheggio del supermercato "Rio Agina"

Gli inquirenti dell'Arma, che indagano sull'efferato omicidio di Zyberi Nimet freddato con 7 colpi di pistola nel parcheggio del Conad "Rio Agina" a Misano lunedì 17 marzo, hanno diffuso la foto dell'omicida che si trova ancora in fuga. Si tratta di Paoulin Nikaj, camionista albanese 35enne di Misano alto circa 177 centimetri,il quale si dovrebbe trovare alla guida di una Citroen C4 di colore blu targata DP767VT. I carabinieri raccomandano la massima prudenza in quanto, il ricercato, dovrebbe essere ancora armato con la pistola calibro 7.65 utilizzata per l'omicidio. Chiunque abbia notato l'uomo in fuga, è invitato ad allertare i carabinieri tramite il 112. Intorno all'assassino, scappato con pochi soldi in tasca, gli investigatori dell'Arma hanno cercato di fare terra bruciata e pare che l'uomo abbia chiesto, nei primi giorni della sua fuga, aiuto a parenti e amici. Questi, tuttavia, forse per paura, gli hanno rifiutato ogni tipo di appoggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La stessa moglie di Nikaj, che si trovava con il marito al momento della sparatoria, sta collaborando a pieno con gli inquirenti tanto che è stata la stessa donna a fornire agli investigatori la chiave di lettura dell'omicidio fornendo il movente. Intanto l'autopsia sul corpo del 26enne, effettuata nella giornata di mercoledì, ha fornito i primi riscontri. L'esame autoptico, infatti, ha stabilito che sono stati 5 su 7 i colpi che hanno raggiunto l'addome di Zyberi (degli altri due, uno si è infilato nel paraurti posteriore di una Golf parcheggiata e, l'altro, nella pensilina della rastrelliera dei carrelli), uno dei quali, probabilmente quello fatale, è arrivato al cuore. L'anatomopatologo, incaricato dal pubblico ministero Marino Cerioni che coordina l'indagine, ha estratto dal corpo crivellato di Zyberi solo due ogive. Gli altri 3 colpi hanno trapassato l'albanese 26enne entrando dal torace per poi uscire dalla schiena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Movida senza mascherine, nei guai diversi locali: multati anche baristi e clienti

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

Torna su
RiminiToday è in caricamento