Arrestato in flagranza mente spacciava cocaina in strada

Bloccato dai carabinieri, il pusher aveva appena ceduto una dose di "neve" a due individui

Nella serata di sabato scorso i carabinieri della Stazione di Bellaria, durante un controllo del territorio, hanno notato due nordafricani e un italiano che confabulavano tra loro quando, uno degli stranieri, ha consegnato all'altro un involucro sospetto. I militari dell'Arma sono intervenuti bloccando entrambi e, al momento dell'identificazione, è emerso che si trattava di un marocchino 32enne già noto alle forze dell'ordine per reati legati allo spaccio di stupefacenti. E' così emerso che il nordafricano aveva appena ceduto al connazionale, accompagnato da un riminese 38enne, mezzo grammo di cocaina per 20 euro. Il pusher è finito in manette e la successiva perquisizione domiciliare ha permesso di scovare altri 10 grammi della stessa sostanza e 370 euro in contanti ritenuti provento delle precedenti cessioni. Arrestato e portato in caserma, il 32enne è stato processato per direttissima lunedì mattina e il giudice, dopo aver convaldiato il fermo, ha disposto il divieto di dimora nella provincia di Rimini in attesa della prossima udienza.

Potrebbe interessarti

  • I 7 migliori borghi medievali da visitare in Romagna

  • Come pulire la lavastoviglie con bicarbonato, aceto e limone

  • Aiuto! Ho le formiche in casa: ecco come allontanarle

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

I più letti della settimana

  • Ritrovato cadavere a soli 26 anni, la Procura indaga sul decesso

  • Tragedia sulla strada, scooterista perde la vita in un drammatico incidente

  • Autotrasportatore riminese perde la vita in un drammatico tamponamento a catena

  • Aggressione sessuale a due turiste sulla spiaggia di Rimini, fermato un sospetto

  • Il Cocoricò non riaprirà: fallita la società che gestiva la discoteca

  • Turiste tedesche salvate dallo stupro da un giovane senegalese

Torna su
RiminiToday è in caricamento