Arrestato in flagranza mente spacciava cocaina in strada

Bloccato dai carabinieri, il pusher aveva appena ceduto una dose di "neve" a due individui

Nella serata di sabato scorso i carabinieri della Stazione di Bellaria, durante un controllo del territorio, hanno notato due nordafricani e un italiano che confabulavano tra loro quando, uno degli stranieri, ha consegnato all'altro un involucro sospetto. I militari dell'Arma sono intervenuti bloccando entrambi e, al momento dell'identificazione, è emerso che si trattava di un marocchino 32enne già noto alle forze dell'ordine per reati legati allo spaccio di stupefacenti. E' così emerso che il nordafricano aveva appena ceduto al connazionale, accompagnato da un riminese 38enne, mezzo grammo di cocaina per 20 euro. Il pusher è finito in manette e la successiva perquisizione domiciliare ha permesso di scovare altri 10 grammi della stessa sostanza e 370 euro in contanti ritenuti provento delle precedenti cessioni. Arrestato e portato in caserma, il 32enne è stato processato per direttissima lunedì mattina e il giudice, dopo aver convaldiato il fermo, ha disposto il divieto di dimora nella provincia di Rimini in attesa della prossima udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • In migliaia all'assalto di 38 posti di lavoro: boom di domande per il concorso

Torna su
RiminiToday è in caricamento