Giulio Lolli detenuto in una cella singola a Tripoli

La moglie, una giornalista di 32 anni, ha potuto fargli consegnare alcuni oggetti personali, ma non vederlo

Si trova detenuto al carcere di Tripoli Giulio Lolli, l'imprenditore di 52 anni, ex presidente della Rimini Yacht, fallita con un buco milionario, inseguito da due mandati di cattura internazionale e una richiesta di estradizione emesse dalla Procura di Rimini. La moglie, una giornalista di 32 anni, ha potuto fargli consegnare alcuni oggetti personali, ma non vederlo. Potrebbe rimanere recluso fino a tre settimane, periodo nel quale la procura generale di Tripoli indagherà sul suo conto e poi o lo accuserà formalmente o ne disporrà il rilascio. Secondo Valentina Rossi, avvocato di Lolli, l'ex presidente della Rimini Yacht non sarebbe stato arrestato poichè indagato in Italia, ma la ragione dell'arresto potrebbe esser legata all'attività di "polizia marittima", per fermare i barconi di migranti diretti verso l'Italia. Lolli è detenuto in una cella da solo, non con i detenuti comuni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Spot choc a danno della Riviera per promuovere la Calabria, rispetto al nord a rischio Covid

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Suv tira dritto alla rotatoria, mamma e figlio in scooter centrati in pieno

  • Tragedia sulle strade, militare di stanza a Rimini perde la vita con la figlia 13enne

  • Notte Rosa, svelate le anticipazioni sull'edizione 2020

Torna su
RiminiToday è in caricamento