S'inventa "tassista" per accompagnarle al "lavoro": preso l'autista delle prostitute

L'individuo era finito da tempo nel mirino dei Carabinieri, che l'hanno pedinato per alcuni giorni in abiti borghesi e con un'auto civetta

Un macedone di 48 anni, residente nel riminese, è stato arrestato in flagranza con l'accusa di "favoreggiamento aggravato della prostituzione". L'individuo era finito da tempo nel mirino dei Carabinieri, che l'hanno pedinato per alcuni giorni in abiti borghesi e con un'auto civetta. Così facendo i detective dell'Arma hanno documentato come fosse ormai diventato un vero e proprio taxista per alcune prostitute bulgare, accompagnandole dalla loro dimora nel forlivese al luogo di "lavoro" a Cervia. L'arresto è scattato in flagranza. Ora si trova in carcere a Ravenna a disposizione della magistratura.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Plastica in mare, l'assessore all'Ambiente: "Sull'argomento risveglio ambientalista"

  • Cronaca

    La Federazione Baseball sancisce la fine del Rimini Baseball

  • Cronaca

    Valentino Rossi campione di generosità per la prof. malata di cancro

  • Cronaca

    Estorsione aggravata dall'uso delle armi, nel mirino intestazioni fittizie di hotel

I più letti della settimana

  • Tremendo frontale, in condizioni disperate un bambino presente a bordo

  • Si schianta contro il guardrail e precipita in una scarpata: muore un centauro

  • Schiacciato dal camion, ciclista rischia l'amputazione di una gamba

  • Ristorante boicottato per razzismo: "Chiudo, non ne posso più, terrò aperto solo l'hotel"

  • Scoppia la tubatura, camion a rischio di ribaltarsi e hotel allagato

  • Selvaggia Lucarelli: "Della Sarti girano foto più hot di quelle apparse in questi giorni"

Torna su
RiminiToday è in caricamento