Assalto alla Cassa di Risparmio di Cesena, i dipendenti chiusi nel bagno

Un colpo da 20mila euro nella mattinata di martedì, due i rapinatori che hanno fatto irruzione pistole alla mano

Rapina a mano armata, nella mattinata di martedì, con due malviventi che hanno fatto irruzione nella filiale santarcangiolese della Cassa di Risparmio di Cesena. Secondo quanto emerso, i rapinatori sono entrati in scena verso le 8.20 prima che l'istituto aprisse al pubblico ma con gli impiegati già al lavoro. I malviventi col volto coperto da un passamontagna hanno forzato la finestra del bagno e, una volta dentro, hanno minacciato i presenti con le pistole. Dopo aver fatto razzia nelle casse, con un bottino stimato di circa 20mila euro, i due hanno costretto i dipendenti a seguirli in una toilette e, dopo averli rinchiusi dentro, sono scappati facendo perdere le loro tracce. Dopo pochi minuti, tuttavia, gli impegati sono riusciti a liberarsi e a dare l'allarme che ha fatto accorrere sul posto i carabinieri. Gli inquirenti dell'Arma hanno acquisito i filmati delle telecamere a circuito chiuso con la speranza di trovare elementi utili per identificare i malviventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra, registrata scossa di terremoto nell'entroterra riminese

  • Estetista abusiva pizzicata a lavorare in casa senza permessi

  • Ruspa come ariete per mettere a segno la spaccata nel supermercato

  • Chiusi i seggi, la diretta elettorale delle elezioni regionali 2020

  • Rimini è tra le 4 province in cui vince Borgonzoni, che stacca di poco Bonaccini. Successo dei no-vax

  • La partita dei Comuni finisce 20 a 5 per Lucia Borgonzoni

Torna su
RiminiToday è in caricamento