Babies Camon vince la paura del terremoto

È stata una giornata intensa e ricca di emozioni quella trascorsa a Cattolica dai 50 bambini e accompagnatori provenienti dalle zone terremotate di Mirandola, San Felice, Cavezzo, Medolla

È stata una giornata intensa e ricca di emozioni quella trascorsa a Cattolica dai 50 bambini e accompagnatori provenienti dalle zone terremotate di Mirandola, San Felice, Cavezzo, Medolla. in occasione dell’evento solidale ‘Dall’Emilia alla Romagna - Babies Camon’ . L’accoglienza da parte degli organizzatori  e delle associazioni coinvolte tra cui Ada Onlus, Leo e Lions Club Valle del Conca, Fan Club Valentino Rossi Tavullia, Missione Sabuko Tanzania e Tanzania in Lambretta assieme agli imprenditori locali Acquario di Cattolica, Minimarket Morena, ristorante La Puracia, Trenino turistico T.U.T. , Racketbar, Ginos, Centro Cinofilo 'Io mi fido di te', Bagni Margherita e Motopolis è stata calorosissima.

L’evento è nato dall’intento di un gruppo di amici, già impegnati in progetti umanitari internazionali a favore dei bambini, di donare serenità e divertimento ai piccoli colpiti dal sisma che da oltre un mese continua a imperversare in Emilia. In poche ore si è organizzato un ‘parco divertimenti’ grande tutta la città, con tante iniziative dalle ore 11 di mattina sino alle 19. Lo scopo dell’iniziativa, patrocinata dal Comune di Cattolica, era ed resta quello di spronare altre realtà romagnole e italiane verso la cultura dell’accoglienza gratuita per una condivisione di momenti che possano donare sollievo alle persone che hanno perso la propria abitazione e sono costrette a vivere gravi disagi all’interno di alloggi di sopravvivenza.

Durante la settimana, inoltre il Leo E Lions Club hanno provveduto a raccogliere circa 1.700 euro che verranno donati al Lions Club di Mirandola affinchè possa compiere gesti concreti sul territorio e consegnato personalmente ai responsabili dei campi d’accoglienza emiliani 1.200 chilogrammi di generi alimentari a lunga scadenza e prodotti per l’igiene raccolti in due fine settimana di colletta alimentare.

Lo stupore dei bambini appena scesi dal pullman in piazza delle Nazioni a Cattolica e lo sgranare dei loro occhi nel ricevere la T-shirt dell’evento e cappellino autografato da Valentino Rossi direttamente dalle mani dei suoi fidati collaboratori è stato qualcosa di unico. Il loro sorriso ogni volta che hanno ricevuto una bevanda, piuttosto che lo spuntino oppure nel percorrere le vie di Cattolica, nell’incontro ravvicinato con gli animali dell’acquario di Cattolica o dell’agility dog e ancora nel giocare in riva al mare e nel cimentarsi piloti di minimoto è stato contagioso e indubbiamente la miglior moneta per ripagare l’impegno speso da tutti nel gestire una lunga giornata solidale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quelle strane coincidenze", Wuhan e Codogno vicini alla fiera del Sigep

  • Quattro pazienti in Rianimazione riprendono a respirare da soli: per loro si intravede la luce in fondo al tunnel

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • Il ministro dell'Istruzione: "L'anno scolastico sarà valido"

  • Coronavirus, ecco i varchi d'accesso per la provincia di Rimini: sono in tutto 38 strade

  • "Se curva epidemiologica non si abbassa, entro le prossime 2 settimane servono ospedali da campo"

Torna su
RiminiToday è in caricamento