Cattolica conquista la 23esima Bandiera Blu, Gennari: "Premiate le politiche ambientali"

Il primo cittadino, Mariano Gennari, ha preso parte venerdì a Roma alla cerimonia svoltasi nella Sala Convegni del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Via dei Marrucini

Consegnata nelle mani del Sindaco la ventitreesima Bandiera Blu per la città di Cattolica. Il primo cittadino, Mariano Gennari, ha preso parte venerdì a Roma alla cerimonia svoltasi nella Sala Convegni del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Via dei Marrucini, che ha visto ricevere il vessillo anche Bellaria e Misano. "Una bella notizia per residenti, per quanti operano nel settore turistico e per i villeggianti che scelgono la Regina dell'Adriatico come meta per i loro bagni - ha commentato il sindaco -. Un attestato atteso per il mare cattolichino che viene nuovamente “promosso” a pieni voti. Vanno ricordati, infatti, i risultati diffusi nei vari bollettini di balneazione redatti da Arpae: nessuna “sbavatura”, nessuna criticità, si era evidenziata nella passata stagione estiva. In totale nella Penisola sono 183 i Comuni che per il 2019 hanno ottenuto il riconoscimento, otto in più contro i 175 dello scorso anno. L’Emilia Romagna, oltre Cattolica, conferma altre 6 località: Lido di Comacchio, Cesenatico, Ravenna, Cervia, Bellaria e Misano Adriatico".

"Sono molto felice e soddisfatto - ha proseguito il primo cittadino - e non vedo l’ora di condividere con tutta la comunità cattolichina questa bandiera. La nostra sfida amministrativa ci impegna nelle azioni di miglioramento continuo e duraturo nel tempo verso la sostenibilità ambientale come impegno per le nuove generazioni". "Quella di Bandiera Blu - ha sottolineato Claudio Mazza, presidente della Fee Italia - è una filosofia dei piccoli passi ma cose molto concrete, che nel tempo determinano il cambiamento. I comuni in grado di conservare il proprio patrimonio ambientale e di saperlo promuovere mostrano già di essere quelli maggiormente appetibili per il turismo, turismo che dovrà inevitabilmente riferirsi a parametri di sostenibilità sempre più stringenti per potersi rinnovare e creare benessere".

"La qualità delle acque è anche un toccasana per la salute, basti pensare che i pediatri italiani aggiudicano alla Regina anche la cosiddetta “Bandiera Verde”, un riconoscimento che spetta alle località ideali per le vacanze con bambini. Infine va ricordato che l’amministrazione ha già messo in campo varie misure per essere il più possibile eco-friendly. Ad esempio per il fabbisogno energetico Cattolica ha scelto di utilizzare solo fonti rinnovabili, 100% verdi e certificate - conclude il primo cittadino -. Ma soprattutto sono state messe al bando le stoviglie monouso per puntare al riutilizzabile e al biodegradabile compostabile. È stato vietato l’utilizzo di prodotti in plastica “usa e getta” dallo scorso febbraio nell'ambito di eventi quali: sagre manifestazioni, feste, ecc. svolti su area pubblica, nonché a coloro che a qualsiasi titolo, distribuiscano alimenti e/o bevande all’interno della manifestazione in aree pubbliche e private servendosi di contenitori “usa e getta”. Dal prossimo anno il divieto sarà esteso su tutto il territorio comunale".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento