Apre la porta ai finti tecnici dell'Enel che le ripuliscono l'appartamento

Brutta disavventura per un'anziana bellariese finita nel mirino di una banda di truffatori

Brutta avventura per una 80enne bellariese che, nel tardo pomeriggio di giovedì, è finita nel mirino di una banda di truffatori. Due individui, verso le 18, si sono presentati alla porta dell'appartamento della donna in via Arno e, spacciandosi per tecnici dell'Enel, sono riusciti a carpire la fiducia dell'anziana che li ha fatti entrare. Con la solita scusa di dover controllare l'impianto elettrico, mentre uno dei due la distraeva il complice ha iniziato ad aggirarsi tra le stanze e a far man bassa di quanto c'era di valore. In pochi minuti, il malvivente ha ripulito l'appartamento per poi dileguarsi in tutta fretta insieme all'altro finto tecnico. Solo una volta usciti, l'80enne si è accorta di quanto era successo e ha dato l'allarme facendo accorrere una pattuglia dei carabinieri i quali, dopo aver avuto una sommaria descrizione dei ladri, sono partiti alla loro ricerca ma senza risultato. L'ammontare del bottino è ancora in corso di quantificazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Tripadvisor colabrodo: strutture chiuse da anni hanno recensioni ottime

    • Cronaca

      Discusso il progetto per la rinaturalizzazione del Parco Marecchia

    • Cronaca

      Traffico paralizzato, montano le proteste degli automobilisti

    • Cronaca

      L'amante della moglie perseguita e minaccia il marito tradito

    I più letti della settimana

    • Finisce sotto il treno a Misano: muore sul colpo - FOTO

    • Tragedia in autostrada, padre di famiglia perde la vita tornando a casa

    • Salto di carreggiata sull'Adriatica, camion centra la vettura di un ragazzo

    • Hotel chiuso da anni ma da Tripadvisor arrivano promozioni e recensioni

    • Noto industriale riminese indagato per bancarotta fraudolenta

    • Dopo la notte di sesso sfrenato con l'escort arrivano i ricatti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento