Venditore abusivo scappa in mare per evitare la retata di carabinieri e Municipale

Lo straniero ha anche opposto resistenza nel tentativo di non farsi sequestrare uno zaino pieno di merce contraffatta

Mattinata di tensione, quella di martedì, a Bellaria dove un pattuglione di carabinieri e agenti della Municipale ha messo in atto un'operazione antiabusivismo. Ad essere intercettato dalle divise è stato un senegalese 54enne, da anni in Italia, che non ha gradito l'attenzione delle forze dell'ordine. Lo straniero, nel tentativo di non farsi sequestrare lo zaino che conteneva 45 paia di occhiali taroccati, ha dapprima spintonato gli agenti della Municipale per poi tuffarsi in mare cercando di scappare. Il 54enne, non senza fatica, è stato ripescato e, nella collutazione, un vigile è rimasto lievemente ferito alla mano costringendolo a ricorrere alle cure dei sanitari. Portato in caserma e dichiarato in arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, oltre che denunciato per introduzione nello Stato di prodotti con marchi contraffatti, il venditore abusivo è stato processato per direttissima mercoledì mattina e condannato ad 1 anno e 2 mesi di reclusione con pena sospesa, nonché euro 250 di multa. Gli ulteriori controlli a Bellaria, in particolare sul lungomare Pinzon, hanno permesso al pattuglione di controllare altri 21 stranieri, risultati in regola col permesso di soggiorno, che stavano allestendo i loro mercatini abusivi sul litorale. Multati per commercio abusivo, è scattato anche il sequestro di tutta la merce: 930 oggetti di bigiotteria, 22 piccoli oggetti di elettronica, 52 oggetti di pelletteria, 110 paia di occhiali da sole e 150 capi di abbigliamento di vario genere. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • A Le Iene la verità di Miradossa: "Pantani ucciso per portargli via 20mila euro"

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento