Braccato dalla polizia, si costituisce il rapinatore mascherato della gioielleria

Il malvivente si è presentato alle forze dell'ordine a Modena ammettendo di essere l'autore dell'aggressione

Si è presentato alle forze dell'ordine di Modena, accompagnato dal suo avvocato, affermando di essere l'autore della tentata rapina e dell'aggressione al gioielliere di Marina Centro. L'uomo, un 43enne libero professionista originario della città emiliana, ha ammesso di essersi presentato nella mattinata di giovedì alla Gioielleria Marchini di Rimini, col volto coperto da una maschera teatrale, e di aver aggredito il titolare con un martello per cercare di impossessarsi dei preziosi. Non ha invece ammesso altri colpi, consumati a Rimini, dei quali lo sospettano gli investigatori della polizia di Stato. Il professionista, dopo l'interrogatorio, è stato rilasciato e denunciato a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, prevenzione e modalità di trasmissione

  • Il ristoratore malato di Coronavirus era rientrato in Italia da pochi giorni

Torna su
RiminiToday è in caricamento