Cambio della guardia al comando provinciale dei vigili del fuoco

Dopo 5 anni il comandante Pietro Vincenzo Raschillà lascia la guida a Gianfranco Tripi

Raschillà e Tripi

Dopo oltre 5 anni passati alla guida del comando provinciale dei vigili del fuoco di Rimini, il comandante Pietro Vincenzo Raschillà lascia il posto a Gianfranco Tripi, già vicario del comandante provinciale, che subentrerà alla guida del personale riminese del 115 a partire dal 27 maggio. Raschillà, invece, si trasferirà a Roma dove dovrà ricoprire un nuovo incarico dirigenziale presso gli uffici della direzione centrale per l'emergenza ed il soccorso tecnico del dipartirnento dei vigili del fuoco. "In questi cinque anni - ha commentato il comandante uscente - sono stato abituato a parlare coi fatti riportando a Rimini alcune antiche tradizioni dei vigili del fuoco come la festa di Santa Barbara e, allo stesso tempo, a investire molto sulla formazione professionale dei miei uomini che ci ha permesso di intervenire nei momenti più difficili della città e non solo. Dalla realizzazione del monumento ai caduti, ai lavori di sistemazione della caserma di via Varisco fino all'impegno di dare una sede adeguata al distaccamento di Cattolica, questo periodo è stato un percorso meraviglioso".

IMG_2653-2

"La vicinanza con la popolazione - ha aggiunto Raschillà - ha visto tanti momenti di festa come la 'Befana dei vigili del fuoco' che, puntualmente, ha animato le piazze dei comuni della provincia. Si è lavorato molto per la diffusione della cultura della sicurezza, cui ho creduto fermamente. Il progetto "Il gas е la sicurezza" intrapreso nel 2014 con il Gruppo SGR ha visto sinora coinvolti 8.022 ragazzi е 535 insegnanti delle scuole secondarie di I grado, mente il progetto "Legalita е Sicurezza" condotto insieme ad INPS, INAIL, AUSL che negli ultimi 3 anni scolastici ha interessato circa 600 studenti all'anno delle scuole secondarie di II grado della provincia di Rimini. Nel corso del 2019 si è aggiunta un'altra iniziativa а vantaggio degli alunni delle quinte classi degli lstituti Professionali di Stato - Servizio per l'Enogastronomia е l'Ospitalita Alberghiera (IPSSEOA) Sigismondo Pandolfo Malatesta di Rimini е Severo Savioli di Riccione". 

"Tanti gli interventi per le emergenze del territorio e per salvare vite in pericolo - ha proseguito il comandante - a partire dal salvataggio dei naufraghi del "Di più", la barca a vela che durante una mareggiata si era schiantata contro la diga foranea del porto di Rimini. Ma, anche, i soccorsi alle persone in difficoltà durante i nubifragi o il tremendo incendio che ha mandato in cenere i capannoni di foraggio della ditta Carli a Pietracuta senza dimenticare gli interventi fuori provincia in occasione dello sciame sismico che si ha colpito il centro Italia".

Durante la cerimonia di saluto il comandante Raschillà ha voluto ringraziare tutti i dipendenti che hanno consentiti di raggiungere questi importanti traguardi, l'Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco per l'incessante azione culturale portata avanti con la loro splendida Pompieropoli, i colleghi Comandanti dell'Emilia Romagna е tutte le autorita locali е territoriali con le quali sono state sviluppate straordinarie sinergie di lavoro. Un sincero augurio è stato rivolto al comandante entrante Gianfranco Tripi.

Potrebbe interessarti

  • Aiuto! Ho le formiche in casa: ecco come allontanarle

  • Come allontanare api, vespe e calabroni con rimedi naturali

  • Arredare casa al mare: idee e consigli per l'arredo perfetto

  • Cervicale: sintomi, rimedi ed esercizi

I più letti della settimana

  • Violento temporale notturno, scaricati in mare i liquami fognari scatta lo stop alla balneazione

  • Maxi concorso in Regione, l'Emilia-Romagna pronta ad assumere quasi 1500 persone

  • Autotrasportatore riminese perde la vita in un drammatico tamponamento a catena

  • Rinuncia alla plastica e aumenta i clienti: una gastronomia riminese batte oltre 20mila scontrini dopo la svolta green

  • Ciclista perde la vita dopo un drammatico incidente stradale

  • Schianto in moto alla rotonda alle porte di San Giovanni: grave un 23enne soccorso con l'elimedica

Torna su
RiminiToday è in caricamento