Campane suonate all'unisono e una preghiera: l'iniziativa della Diocesi

Un momento di vicinanza tra i fedeli per pregare insieme anche se a distanza

A seguito della festa dell’Annunciazione del Signore, che si è tenuta mercoledì, la Diocesi di Rimini invita tutti i parroci e le chiese e i santuari che dispongono di campane, di suonarle da giovedì sera alle ore 20 e fino alla fine dell’emergenza sanitaria, e a recitare - se possibile - un’Ave Maria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al suono delle campane tutte le persone e i fedeli della Diocesi possono unirsi nella preghiera dell’Ave Maria, quale affidamento alla Madre del Signore in questo tempo di emergenza Coronavirus. Il segnale del suono delle campane sarà trasmesso anche sulle frequenze di Radio Icaro, 92 FM.
L’emittente riminese farà risuonare i rintocchi in comunione con tute le parrocchie della Diocesi di Rimini, in segno di unità e di vicinanza in questo momento di emergenza. Seguirà la recita dell’Ave Maria anche in radio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • "Quelle strane coincidenze", Wuhan e Codogno vicini alla fiera del Sigep

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • Diminuiscono i nuovi contagiati. Venturi: "Faccio il tifo per Rimini, ha preso misure draconiane che danno risultati"

Torna su
RiminiToday è in caricamento