Casa e welfare: contributi dell’Agenzia per la locazione anche per il libero mercato

L’Amministrazione comunale di Rimini vuole ampliare il raggio d’azione del servizio “Agenzia per la Locazione”

L’Amministrazione comunale vuole ampliare il raggio d’azione del servizio “Agenzia per la Locazione” rendendola più fruibile soprattutto per i proprietari che decidono di dare in affitto i propri immobili e cercando quindi di aumentare il numero di famiglie beneficiarie. Con le modifiche approvate dalla Giunta infatti potranno accedere ai contributi previsti dall’agenzia di locazione non solo i contratti a canone concordato come previsto finora, ma anche quelli del libero mercato, che fissino un affitto mensile inferiore a determinate soglie stabilite dall’Amministrazione.

L’Agenzia sociale per la locazione, attivata dal Comune di Rimini già nel 2014 attraverso un fondo regionale, ha come obiettivo di favorire la ricerca di alloggi nel mercato privato della locazione tutelando il proprietario dell’immobile in caso di mancato pagamento dell’affitto da parte del conduttore e sostenendo quest’ultimo con l’erogazione di contributi per il pagamento dell’affitto. Il servizio prevede un “fondo di garanzia”, per tutelare il proprietario per l’intera durata del nuovo contratto, con un rimborso in caso di mancato pagamento del canone di locazione fino a 12 mensilità. In alternativa, è previsto un contributo annuale per il pagamento dell’affitto, che sarà erogato, direttamente al proprietario dell’immobile per la prima durata contrattuale. Per accedere a questo beneficio la famiglia che assume in locazione l’immobile deve essere in possesso di un valore ISEE non superiore al limite previsto per l’accesso all’Edilizia Residenziale Pubblica (€ 17.154,00) e l’entità del contributo annuale sarà commisurato al valore ISEE della famiglia, da un minimo di 3 ad un massimo di 6 mensilità all’anno. In questo modo di sostiene economicamente la famiglia, non solo in fase di stipula del contratto, ma in modo continuativo.

La novità più importante riguarda la tipologia contrattale in quanto possono accedere ad entrambi i benefici sia contratti a “canone concordato” che contratti “liberi”, ma con un canone di locazione mensile che non superi certe soglie massime, da 350 euro per un monolocale a 650 euro per appartamenti con 3 camere da letto. Il contratto potrà essere stipulato con una famiglia già individuata dal proprietario oppure quest’ultimo potrà chiedere aiuto al servizio comunale “Agenzia per la Locazione” per individuarla.

“Ad oggi – spiega l’assessore alle politiche sociali Gloria Lisi – sono stati complessivamente 65 le garanzie a tutela del proprietario e i contributi erogati alle famiglie per un importo di circa 350 mila euro. Il contenimento degli affitti mensili ad un prezzo accessibile per le famiglie interessate si dimostra un servizio di aiuto molto importante in un momento difficile. Anche per questo stiamo lavorando per sensibilizzare i tanti proprietari di case sfitte ad usufruire di questa opportunità, è tramite il loro coinvolgimento infatti che riusciremo ad aumentare ulteriormente la portata di un servizio che ha tutto il potenziale per continuare a crescere”.

Il servizio “Agenzia per la Locazione” opera all’ufficio Gestione Alloggi Edilizia Pubblica e Sociale in Via D’Azeglio n. 13 ed aperto al pubblico lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13, martedì e giovedì dalle 14,30 alle 16,30 (tel. 0541/704721). 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Valerio Braschi pronto ad aprire il suo ristorante: il campione di Masterchef cerca personale

  • Il caffè troppo "nero" di un imprenditore: scoperta evasione per tre milioni di euro

  • Rimini-Cesena, tensioni sul lungomare dopo la partita: massiccio intervento delle forze dell'ordine

Torna su
RiminiToday è in caricamento