Calci e pugni alla madre per avere più soldi: nei guai il figlio sedicenne

Il giovane è stato arrestato dai Carabinieri di Cattolica e trasferito a Bologna con l'accusa di maltrattamenti

Minacce, botte e insulti. L'incubo di una mamma è durato quasi due anni. La donna continuava ad essere picchiata e offesa dal figlio sedicenne dietro a incessanti richieste di soldi. Appena la madre cercava di ribellarsi il giovane la malmenava, tanto da dover ricorrere alle cure dei medici in diverse occasioni.  I carabinieri di Cattolica sono intervenuti per cercare di frenare la sua aggressività. E proprio a seguito dell’attività investigativa svolta, il tribunale dei Minori ha disposto per il ragazzino l’arresto e il trasferimento nel centro di prima accoglienza di Bologna.

Il calvario della donna inizia dopo la separazione dal marito. E' lei a prendersi cura del ragazzo, ma presto la situazione prende una brutta piega- Il giovane vuole dormire fino a tardi, chiede denaro per abiti firmati e non accetta le regole. I rimproveri peggiorano le cose e la violenza diventa un'abitudine, fino a quando la donna chiede aiuto ai carabinieri. I militari svolgono approfondite indagini e, vista la gravità della sitazione, il Tribunale dei Minori di Bologna ha disposto un'ordinanza cautelare per maltrattamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra, registrata scossa di terremoto nell'entroterra riminese

  • Estetista abusiva pizzicata a lavorare in casa senza permessi

  • Ruspa come ariete per mettere a segno la spaccata nel supermercato

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • Chiusi i seggi, la diretta elettorale delle elezioni regionali 2020

  • Scoperto dai Nas uno studio dentistico abusivo gestito da un odontotecnico

Torna su
RiminiToday è in caricamento