Evade dai domiciliari e viene beccato al volante senza patente

La scampagnata insieme a un amico è andata male per il ragazzo che si trovava agli arresti

La scampagnata serale è andata male per un 29enne di Gradara che, oltre ad essere trovato al volante senza pantente, era evaso dagli arresti domiciliari. Il ragazzo, verso le 23 del 4 gennaio, è stato intercettato da una pattuglia della polizia Stradale in via Fiume a Cattolica mentre si trovava al volante di una Mini One insieme a un amico. Al momento della richiesta dei documenti, entrambi hanno tentato di giustificarsi raccontando di averli dimenticati a casa e che, la vettura, era di proprietà della fidanzata del guidatore. Una storia che ha insospettito gli agenti i quali hanno controllato i nomi nel database delle forze dell'ordine dove è emerso che, il 29enne, sarebbe dovuto essere agli arresti domiciliari. Allo stesso tempo, si è scoperto che il ragazzo non aveva la patente perchè dimenticata a casa ma, bensì, perchè non aveva mai conseguito il documenti di guida. Per il gradarese, oltre alla multa di 5110 euro per guida senza patente, è arrivata la denuncia e l'arresto per evasione. Processato per direttissima lo scorso 5 gennaio, il guidice ha inflitto al 29enne un'ulteriore pena di 1 anno, 1 mese e 10 giorni da trascorrere sempre ai domiciliari. La Mini, risultata essere della fidanzata di lui, è stata sottoposta al fermo amministrativo per 3 mesi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Non rispetta i limiti d’altezza e fa un disastro nel sottopasso distruggendo il furgone

Torna su
RiminiToday è in caricamento