Acqua bollente addosso al padre e maltrattamenti alla madre invalida

Arrestato dai carabinieri di Cattolica un figlio degenere che vessava da anni gli anziani genitori

Una vita d'inferno quella a cui un 32enne di Cattolica, negli ultimi anni, aveva sottoposto gli anziani genitori per ottenere da loro il denaro necessario ad acquistare stupefacenti. L'incubo, per la coppia di anziani, è finito nel pomeriggio di amrtedì quando i carabinieri della Tenenza hanno arrestato il ragazzo ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate ed estorsione. Il 32enne, secondo quanto emerso, vessava i genitori per obbligarli a versargli denaro e oggetti preziosi necessari ad acquistare stupefacenti. Solo negli ultimi 2 anni, sarebbero stati oltre 20mila euro i soldi estorti all'anziana coppia. Per convincerli a consegnargli il denaro, il figlio non aveva esitato a lanciare un contenitore pieno di acqua bollente addosso al padre, provocandogli ustioni sul fianco destro e gamba destra giudicate guaribili in 20 giorni, e ad alzare le mani anche sulla madre nonostate questa fosse invalida all'80%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • Diminuiscono i nuovi contagiati. Venturi: "Faccio il tifo per Rimini, ha preso misure draconiane che danno risultati"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento