Si allarga la famiglia di Città Viva Santarcangelo: "Fare squadra per affrontare le nuove sfide del commercio"

Oltre alle classiche categorie che hanno fatto la storia dell’associazione, ovvero negozi, bar, ristoranti si sono aggiunte tante nuove attività quali: agenzie immobiliari, hotel e B&B, supermercati, agenzie di viaggi, studi medici, assicurazioni e tant’altro

Storico risultato quello ottenuto da Città Viva, l’Associazione dei Commercianti Santarcangiolesi, che, dall’anno della sua fondazione nel 2005, ha raggiunto il record di iscritti: sono 138 gli associati che hanno sottoscritto la quota per l’anno 2019. Oltre alle classiche categorie che hanno fatto la storia dell’associazione, ovvero negozi, bar, ristoranti si sono aggiunte tante nuove attività quali: agenzie immobiliari, hotel e B&B, supermercati, agenzie di viaggi, studi medici, assicurazioni e tant’altro.

Marco Venturi, segretario di Città Viva illustra i motivi di questo risultato: “I motivi di questo boom di associati sono tantissimi, in primo luogo va dato merito al Gruppo di Lavoro, ricco di persone straordinarie con tanta voglia di fare che con il loro entusiasmo sono riusciti a coinvolgere vecchi e, tanti, nuovi soci. Grande merito va anche ai nostri soci storici che, attraverso la partecipazione e l’esempio, hanno trasmesso i valori che stanno alla base di Città Viva. E naturalmente al direttivo, di cui mi onoro di far parte, che ha fra i vari obiettivi, quello di valorizzare ogni singola attività associata. Ma non sottovalutiamo anche quanto la filosofia che regge Città Viva (“Più valore a Santarcangelo, Più valore a te”) abbia trovato conferme nei nuovi associati. In tutti quanti è infatti sempre più radicata la convinzione che, per affrontare le nuove sfide del commercio, occorra far squadra e valorizzare quello che è “Il” valore aggiunto delle nostre attività, ovvero Santarcangelo. Solo rendendo sempre più attrattivo e bello il nostro paese avremo la forza per competere e vincere, insieme, la nostra sfida".

"Contando solo sulle quote associative, e su qualche sponsor privato, infatti Città Viva realizza una moltitudine di eventi nel periodo estivo e natalizio e vorrebbe estenderli anche nelle altre stagioni dell’anno, questo per portare un vantaggio di immagine alla Città di Santarcangelo e, indirettamente, a tutte le attività e a tutti i Santarcangiolesi - aggiunge -. Molti soci lo hanno capito e ci hanno voluto sostenere. I soci di Città Viva hanno ben chiaro questo aspetto e, soprattutto quest’anno, hanno collaborato con altre iniziative (Festa del Vintage e Balconi Fioriti) attraverso allestimenti e vetrine creative e fantasiose che hanno valorizzato ancor di più la manifestazione. Con risultati molto apprezzati dai clienti che hanno capito che dietro alla realizzazione di ognuna di queste non c’era un freddo studio di marketing, ma c’era molto di più, c’era il frutto della passione e dell’esperienza dei negozianti che puntavano a raggiungere l’anima delle persone e non il loro portafogli".
Conclude Venturi: "Una volta consolidato il numero dei soci ci impegneremo per realizzare un’estate da ricordare per tutta Santarcangelo e per tutti Santarcangiolesi. Per far questo cercheremo di concludere qualche ulteriore sponsorizzazione, ma siamo sicuri di riuscire a trovare i partner giusti perché molti hanno già capito che, con Città Viva, non stanno solo sponsorizzando un evento, ma fanno di più, investono su Santarcangelo e sulla sua capacità di attrarre pubblico e consumi per il bene di tutta la città e di tutti i cittadini".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento