Cocoricò, Titilla e Memorabilia, i marchi della celebre discoteca finiscono all'asta

I brand pignorati dal Dj Gabry Ponte che non avrebbe ricevuto dal locale il cachet di 200mila euro

L'appuntamento è per il prossimo 25 gennaio, all’Istituto vendite giudiziarie per i Tribunali di Perugia, Terni, Spoleto, dove per 423.500 euro sarà possibile acquistare tre marchi di indubbio successo. A finire all'asta sono i brand Cocoricò, Titilla e Memorabilia pignorati dalla Danceandlove, nota società di produzione torinese fondata dal famoso dj Gabry Ponte. La vicenda risale al 2015 quando, in seguito alla chiusura della discoteca riccionese per la morte di overdose di Lamberto Lucaccioni, il dj torinese non sarebbe stato pagato dalla proprietà del locale. Un debito da 200mila euro che, non potendo essere saldato con la garanzia dei muri della discoteca, aveva visto i creditori puntare ai marchi famosi in tutto il mondo. Secondo l'attuale proprietà del locale sulla collina riccionese, a Ponte sarebbe stato già versato oltre il 50% di quanto dovuto e sono in corso el trattative per evitare che i brand finiscano all'asta.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza: "Calano i furti negli appartamenti"

  • Cronaca

    Armato di taglierino rapina banca nel cuore del centro storico

  • Cronaca

    Rapina al supermercato, nella fuga il malvivente getta il bottino

  • Cronaca

    Scacco al lavoro nero, 22 imprenditori pizzicati con 98 dipendenti irregolari

I più letti della settimana

  • Forte scossa di terremoto, il sisma avvertito in tutta la Romagna

  • Barba, capelli e cocaina: il barbiere a capo della banda di pusher

  • Anche mamme coi neonati si rifornivano di cocaina dai pusher della Valmarecchia

  • Souvenir della II Guerra Mondiale: in casa 100 mitragliatrici e decine di bombe e granate

  • Scippata nel Borgo San Giuliano, la vittima insegue il ladro e lo sperona in bici

  • Precipita dal quarto piano, 35enne si salva dalla caduta di oltre 12 metri

Torna su
RiminiToday è in caricamento