Cocoricò, Titilla e Memorabilia, i marchi della celebre discoteca finiscono all'asta

I brand pignorati dal Dj Gabry Ponte che non avrebbe ricevuto dal locale il cachet di 200mila euro

L'appuntamento è per il prossimo 25 gennaio, all’Istituto vendite giudiziarie per i Tribunali di Perugia, Terni, Spoleto, dove per 423.500 euro sarà possibile acquistare tre marchi di indubbio successo. A finire all'asta sono i brand Cocoricò, Titilla e Memorabilia pignorati dalla Danceandlove, nota società di produzione torinese fondata dal famoso dj Gabry Ponte. La vicenda risale al 2015 quando, in seguito alla chiusura della discoteca riccionese per la morte di overdose di Lamberto Lucaccioni, il dj torinese non sarebbe stato pagato dalla proprietà del locale. Un debito da 200mila euro che, non potendo essere saldato con la garanzia dei muri della discoteca, aveva visto i creditori puntare ai marchi famosi in tutto il mondo. Secondo l'attuale proprietà del locale sulla collina riccionese, a Ponte sarebbe stato già versato oltre il 50% di quanto dovuto e sono in corso el trattative per evitare che i brand finiscano all'asta.

Potrebbe interessarti

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Dolori al collo e schiena? Ecco gli esercizi da fare mentre sei al lavoro

  • Dieta del Supermetabolismo: il nuovo fit-trend che ti rimette in forma

I più letti della settimana

  • Grandinata impressionante nel riminese: danni ad auto, strutture balneari e colture

  • Jovanotti fa scatenare 40mila fan sulle note dei suoi successi, Romagna mia e l'omaggio a Lucio Dalla

  • Esce dalla farmacia e viene travolto da un'auto, grave un uomo

  • Matrimonio in Comune per Erika e Igor, il primo "sì" della coppia che sarà sposata da Jovanotti

  • Conto alla rovescia per il Jova Beach Party di Rimini, tutte le info per la festa

  • Calendario scolastico 2019/2020, dal primo all'ultimo giorno di scuola. Le vacanze di Natale inizieranno il 24 dicembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento