Mostra pistola all'amico e parte un colpo: tragedia sfiorata

Mostra la pistola all'amico interessato all'acquisto e parte accidentalmente un colpo che lo ferisce. E' quanto accaduto a Santarcangelo di Romagna

Mostra la pistola all'amico interessato all'acquisto e parte accidentalmente un colpo che lo ferisce. E' quanto accaduto a Santarcangelo di Romagna. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il quarantenne P.G. stava mostrando la rivoltella, regolarmente detenuta, ad un amico che la voleva comprare. A causa di un incauto maneggio ha esploso accidentalmente un colpo che gli ha trapassato il piede sinistro. Immediato il trasporto al soccorso dai sanitari del 118.

Al quarantenne è stata accertata una “ferita trapassante da proiettile con frattura del metatarso” guaribile in 30 giorni. Intervenuti sul posto, i militari, al termine degli accertamenti di rito hanno sequestrato l’arma, segnalando contestualmente il malcapitato in stato di libertá, avendo portato la pistola all’esterno del domicilio senza autorizzazione. L'accusa è di porto abusivo di armi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Adesso sarà convinto della validità del futuro acquisto!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Per essere un campione devi essere anche un patacca!"

  • Cronaca

    Tremendo incendio manda in cenere auto in un parcheggio

  • Cronaca

    Hotel chiuso da anni ma da Tripadvisor arrivano promozioni e recensioni

  • Cronaca

    Dopo la notte di sesso sfrenato con l'escort arrivano i ricatti

I più letti della settimana

  • Salto di carreggiata sull'Adriatica, camion centra la vettura di un ragazzo

  • Minacciato dagli altri detenuti, Eddy Tavares trasferito dal carcere dei "Casetti"

  • Noto industriale riminese indagato per bancarotta fraudolenta

  • Hotel chiuso da anni ma da Tripadvisor arrivano promozioni e recensioni

  • Centrato in pieno da uno scooterista, anziano ciclista in gravi condizioni

  • Niente posta nelle buchette, due postini finiscono indagati per gravi reati

Torna su
RiminiToday è in caricamento