Coltello alla gola tentano la rapina nel negozio di telefonia

La titolare è riuscita a divincolarsi nonostante la lama puntata, i malviventi catturati dopo una breve fuga

Feroce tentativo di rapina, nel pomeriggio di lunedì, in un negozio di telefonia nei pressi della stazione ferroviaria di Rimini. Verso le 16.30 due uomini, col volto coperto da delle sciarpe nere, hanno fatto irruzione nell'attività commerciale urlando alla titolare la classica frase: Questa è una rapina" e brandendo un coltello verso la donna le hanno intimato di consegnarle i soldi altrimenti l'avrebbero uccisa. Un commesso del negozio, rendendosi conto di quanto stava accadendo, è riuscito a fuggire in strada dando l'allarme alla polizia.

Nonostante la lama puntata al collo, la titolare è riuscita a divincolarsi e il malvivente, sorpreso dalla reazione, si è visto costretto a desistere e a fuggire insieme al complice. Nel frattempo sono accorsi sul posto gli agenti della Volante e, dopo aver inseguito i rapinatori, sono riusciti a bloccarli in piazzale Cesare Battisti. Ammanettati e portati in Questura, sono stati identificati per due 40enni di origini campane entrambi già noti alle forze dell'ordine e arrestati per tentata rapina pluriaggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Roberto Casadei, un cantore della Romagna

  • Stroncato da un malore durante la pedalata, ciclista perde la vita in strada

  • Metromare, i primi due giorni corse gratis per tutti

  • L'acqua alta invade spiagge, il porto e l'area del Ponte di Tiberio

  • Picchiata dal marito costretta a un escamotage per chiedere aiuto ai carabinieri

  • Guida senza patente e fornisce le generalità della gemella sperando di farla franca

Torna su
RiminiToday è in caricamento