Condomini irritati da una misteriosa sostanza, stabile bonificato dai vigili del fuoco

Difficoltà respiratorie e lacrimazione agli occhi per i residenti che, sabato mattina, sono stati fatti allontanare dalle loro abitazioni

Foto archivio

E' stato necessario l'intervento del nucleo Nbcr (Nucleare - biologico - chimico - radiologico) dei vigili del fuoco di Rimini, nella mattinata di sabato, per capire cosa stesse succedendo in un condominio della Grotta Rossa dove, i residenti, lamentavano difficoltà respiratorie e una forte lacrimazione agli occhi. L'allarme è scattato poco prima di mezzogiorno e, in via del Lupo, sono arrivate le squadre del 115 che hanno iniziato i rilevamenti ambientali. Con gli strumenti sono arrivati fino a due tappeti, all'ingresso dello stabile, che rilasciavano una sostanza a bassa tossicità della quale, però, non si è potuto risalire all'origine. L'intera area è stata bonificata e, i tappeti, messi in sicurezza e sotto sequestro per eventuali analisi. L'allarme è rientrato solo verso le 14.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Il Sudtirol si dimostra cinico nella sua tana: ko di misura per il Rimini

  • Cronaca

    Lavoratori irregolari o in nero nel territorio riminese: maxi operazione della Finanza

  • Cronaca

    Ruba una damigiana di vino e spintona il proprietario: arrestato e condannato a 2 anni

  • Sport

    Superbike, Rinaldi in rimonta porta la V4 al nono posto. Inizio prudente per Delbianco

I più letti della settimana

  • Litiga con la compagna e si da fuoco davanti a lei, in gravi condizioni al "Bufalini"

  • Apre un nuovo supermercato, si cercano dipendenti: un Job Day per selezionare 50 persone

  • Incidente durante la Messa, sacerdote finisce al pronto soccorso

  • I vicini non lo vedono uscire di casa, aprono la porta e lo trovano cadavere

  • Il trasporto è troppo eccezionale, la barca rimane incastrata nella curva

  • Titolare di agenzia viaggi scappa coi soldi dei clienti

Torna su
RiminiToday è in caricamento