Coronavirus, a Poggio Torriana la scuola al fianco degli alunni con diasbilità

Nuove forme di inclusione scolastica grazie alla didattica online e all'impegno degli insegnanti

Sin dall'inizio della sospensione delle attività nelle scuole, la Giunta di Poggio Torriana ha dimostrato la massima disponibilità nei confronti di ogni iniziativa volta a tutelare gli studenti più fragili, nonché la salute degli educatori, lavoratori la cui prestazione avveniva regolarmente a scuola a supporto degli interventi per garantire la piena integrazione scolastica di alunni e alunne con certificata disabilità.

L'Assessore alla scuola, Francesca Macchitella, conferma un costante lavoro di rete e una fattiva collaborazione tra gli uffici comunali, i dirigenti scolastici e le cooperative, al fine di non lasciare indietro nessuno, nel pieno rispetto del diritto allo studio in un momento davvero difficile per tutti, in particolare per i bambini e gli adolescenti, privati delle loro abitudini, delle loro amicizie, della relazione con gli insegnanti, i compagni di classe e gli educatori che spesso diventano un vero punto di riferimento per la loro crescita emozionale e non solo. Consapevole di questa situazione complessa, si ribadisce che gli interventi sono rivolti a tutti gli alunni residenti a Poggio Torriana, compresi quelli che frequentano scuole situate in altri Comuni.

Oggi il “sostegno a distanza”, attraverso le tecnologie per questo periodo di sospensione delle scuole, ma non della didattica, stabilito dai DPCM per prevenire i contagi da Coronavirus, diventa un progetto confermato dalle due cooperative che gestiscono in appalto il servizio di educativa scolastica e grazie agli insegnanti statali referenti per le attività di integrazione scolastica. L'Amministrazione comunale tramite le cooperative Il Millepiedi e la CAD, nell’ambito del servizio educativo di inclusione scolastica, offrirà un fattivo sostegno a distanza per gli alunni di Poggio Torriana. In accordo e con il coordinamento delle scuole saranno forniti, secondo le necessità dei diversi ordini scolastici, interventi finalizzati a garantire la continuità didattica, con l’ausilio diretto online, la trasmissione di programmi didattici da seguire e/o compiti da svolgere, attività ludico- didattiche pratiche su base giornaliera, in continuità con quanto fatto a scuola e personalizzate in base al tipo e al grado di disabilità degli studenti, nonché alla situazione individuale in stretto raccordo con la progettazione educativa e didattica online elaborata dai docenti di sostegno. Le attività, inoltre, saranno proposte anche come occasioni di relazione con il gruppo-classe, differenziate a seconda del grado scolastico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I progetti saranno attivati autonomamente dalle Istituzioni Scolastiche, stabilendo giorni e orari in accordo con gli educatori e le famiglie. Gli interventi – che saranno realizzati attraverso le piattaforme già utilizzate per la didattica o altri strumenti di comunicazione digitale – saranno poi rendicontati al Comune. Anche presso i nidi comunali, infine, le educatrici stanno già lavorando per i bambini e le loro famiglie, proponendo una serie di attività a distanza, ad esempio, hanno realizzato un video di presentazione già pubblicato sul sito del Comune di Poggio Torriana, visto il rinvio dell'openday. La Giunta ringrazia "tutti gli insegnanti, agli educatori e ai genitori di Poggio Torriana, che stanno affrontando questa emergenza sanitaria da un punto di vista anche educativo e mettono i bisogni degli studenti al centro della didattica perché quasi nessuno era preparato ad affrontare una esperienza simile e questa difficoltà richiede un grande sforzo di mediazione da parte delle istituzioni, delle scuole e delle famiglie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amici o fidanzati non conviventi in auto: quali sono le regole da seguire?

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Coronavirus, il bollettino: l'attività di screening scopre due positivi asintomatici

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

Torna su
RiminiToday è in caricamento