Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

Nel corso della conferenza stampa pomeridiana a Bologna per fare il punto della situazione sono emerse ulteriori positività

Nel corso della conferenza stampa pomeridiana a Bologna nella sede della Regione per fare il punto della situazione sono emerse ulteriori positività. Oltre al 71enne di Cattolica sono risultati positivi un suo dipendente e un cliente del ristorante. Secondo quanto emerso, per il caso "uno" riminese ci sarebbe una pista secondo la quale l'imprenditore si sarebbe infettato dopo aver accolto nel suo locale alcune persone provenienti dalla zona di Codogno e dal padovano. Al momento, come è stato dichiarato nel corso della conferenza stampa, nel riminese saranno necessari ulteriori accertamenti per ricostruire ulteriormente le eventuali catene di contagio. Per i due nuovi casi si tratta di pazienti, entrambi uomini di 48 e 56 anni rispettivamente collaboratore sporadico del ristoratore e di un suo amico ed avventore, che nei giorni scorsi ha avuto contatti diretti con il 71enne. Uno dei due è sintomatico e ricoverato agli Infettivi, l'altro al momento non ha sintomi ed è in isolamento al proprio domicilio. Si resta al momento in attesa degli altri tamponi che al momento sono complessivamente 13. Sono al momento oltre 40 le persone in isolamento volontario perché collegate al caso iniziale. Prosegue naturalmente senza sosta, anche con l’ausilio delle Forze dell’Ordine, l’indagine epidemiologica nei confronti dei contatti anche indiretti del ristoratore e degli avventori del suo locale. E in quest’ottica sta emergendo l’ipotesi di persone provenienti da alcune zone già interessate da focolai nel nord Italia che si sarebbero recate con una certa regolarità nel ristorante di San Clemente. Tale ipotesi è in corso di verifica, e potrebbe contribuire a spiegare meglio la situazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In totale ad oggi sono 47 i casi positivi al Coronavirus in Emilia-Romagna, secondo l'aggiornamento delle ore 18 di mercoledì, da parte dell'assessore regionale Venturi. Di questi 3 sono pazienti del Riminese. Una quarta persona connessa al 'focolaio di Rimini' è il compagno di viaggio del ristoratore, che sabato è rientrato da un viaggio di pochi giorni a Craiova (Romania), dove si era recato per una battuta di caccia. Questo quarto soggetto è un pesarese di circa trent'anni. “Abbiamo una pista che porta in connessione il 'paziente 1' di Rimini sia a Codogno che alla provincia di Padova (dove si sono sviluppati i due precedenti focolai italiani, ndr). Sarebbe un'informazione di grande rilievo in quanto ricondurrebbe i pazienti riminesi alle località già colpite. Le forze dell'ordine stanno facendo verifiche”, spiega l'assessore regionale alla Sanità Venturi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Diminuiscono i nuovi contagiati. Venturi: "Faccio il tifo per Rimini, ha preso misure draconiane che danno risultati"

Torna su
RiminiToday è in caricamento