Corrieri della droga tra Rimini e Ravenna, in quattro finiscono in manette

Disarticolata dalla polizia di Stato la banda di nordafricani che gestiva un fiorente mercato di stupefacenti, è caccia al quinto componente

La sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Rimini ha eseguito, nei giorni scorsi, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di quattro tunisini ritenuti responsabili di detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso delle indagini, svolte tra giugno e luglio 2016, i poliziotti dell’antidroga hanno accertato l’intenso traffico di stupefacenti gestito dai nordafricani, tutti tra i 20 e i 35 anni. A incastrare i componenti dela banda sono state sia le intercettazioni telefoniche che gli appostamenti con gli inquirenti della Mobile che hanno documentato numerose cessioni tra Rimini e Ravenna. I tunisini, infatti, facevano la spola tra le due città agganciando gli acquirenti nelle stazioni ferroviarie e a Marina Centro. Gli scambi, poi, avvenivano nei vari luoghi della città che, di volta in volta tramite i contatti telefonici, venivano fissati dai pusher. Nel corso dell'indagine, inoltre, è stato sequestrato circa 1 chilo di stupefacenti tra cocaina, eroina e hashish. Un quinto componente della banda, tuttavia, è riuscito a sfuggire all'arresto e, al momento, è ricercato dalle forze dell'ordine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento