Costa Concordia, le ricerche si fanno sempre più difficili

Si complicano le ricerche intorno alla Costa Concordia, la nave crociera naufragata all'Isola del Giglio. I subacquei dei Vigili del Fuoco hanno infatti spiegato che l'aria si è fatta irrespirabile

La Costa Concordia naufragata (© TM News Infophoto)

Si complicano le ricerche intorno alla Costa Concordia, la nave crociera naufragata il 13 gennaio scorso davanti all'Isola del Giglio. I subacquei dei Vigili del Fuoco hanno infatti spiegato che l'aria si è fatta irrespirabile per effetti della putrefazione attorno ai resti della nave. Tra i 24 dispersi ufficiali ci sono anche i riminesi Williams e Dayana Arlotti. “Dobbiamo mantenere la speranza di trovarli”, ha affermato l'avvocato della mamma della piccola, Davide Veschi.

I familiari hanno rintracciato il passeggero indiano ce si è salvato mentre stava risalendo il corridoio verso il lato B della nave insieme ad altre persone. L'uomo sarà ascoltato con l'ausilio di un interprete per capire se tra quei naufraghi c'erano anche Daya con il papà.

Potrebbe interessarti

  • I 10 top ristoranti dove mangiare sano più 3 ristoranti esclusivamente Bio

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Lavare le mani: i 7 momenti in cui è fondamentale per evitare infezioni batteriche

  • Caldo in auto: ecco come viaggiare freschi

I più letti della settimana

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Tenta di salvare il figlio dal suicidio, l'anziano padre in gravi condizioni

  • Fiamme nell'ex discoteca abbandonata, all'interno trovati bivacchi di fortuna

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Notte brava con trans e cocaina, pizzaiolo rapinato dopo il festino

  • Volano coltellate in due discoteche, una ragazza in prognosi riservata

Torna su
RiminiToday è in caricamento