Danni da maltempo, la Regione investe per il ripristino e la messa in sicurezza di strade

A Casteldelci 80.000 euro servono per il consolidamento della scarpata di valle della comunale per Palazzaccio e altri 60.000 per la sistemazione della scarpata di monte della strada comunale in località Senatello

Ripristino di strade, ricostruzione e messa in sicurezza di ponti e passerelle, consolidamento di versanti interessati da frane, lavori di risistemazione dell’assetto idrogeologico del territorio. Nel riminese con 405mila euro vengono finanziati dalla Regione 8 interventi. A Casteldelci 80mila euro servono per il consolidamento della scarpata di valle della comunale per Palazzaccio e altri 60mila per la sistemazione della scarpata di monte della strada comunale in località Senatello.

A Pennabilli sono destinati 30mila euro per la messa in sicurezza della strada comunale Le Ville a Maciano, per l'insorgere di cavità ipogea, a Coriano 50mila euro per la messa in sicurezza di Via Bastioni in località Mulazzano. A Novafeltria, per il consolidamento della parete rocciosa in località Viggiolo a difesa della strada comunale Cà Gianessi-Viggiolo sono destinati 50mila euro e altri 40mila vanno ai lavori di consolidamento del muro a difesa della comunale via Molari, mentre a Gemmano 25mila euro servono per l’intervento di consolidamento del movimento franoso sulla strada comunale Cà Bernardo in località Onferno. A Maiolo 70mila euro sono destinati all’intervento di consolidamento del movimento franoso sulla strada comunale Pian San Paolo Cavallara.

"Apriamo nuovi cantieri per la viabilità della nostra montagna - afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini -. Da inizio legislatura abbiamo attivato quasi un miliardo di euro per vivere e rilanciare l’Appennino in un’ottica di sviluppo sostenibile in aree fondamentali per l’intera Emilia-Romagna. Con queste nuove risorse interveniamo non solo sulla mobilità dei cittadini, ma investiamo anche sulla loro sicurezza, consapevoli del fatto che i territori montani svolgono un ruolo chiave contro il dissesto idrogeologico e la sfida al cambiamento climatico. Grazie al lavoro di squadra con i Comuni e i sindaci, recuperiamo i danni del maltempo degli ultimi anni e finalmente i cittadini avranno meno disagi nei loro spostamenti quotidiani".

"La Regione si conferma al fianco delle comunità dell'Appennino, messe duramente alla prova dalle ondate di maltempo che si sono susseguite negli ultimi anni - sottolinea l’assessore regionale alla Difesa del suolo, Paola Gazzolo-. Lo stanziamento straordinario di 5 milioni destinati a migliorare e ripristinare la viabilità di montagna aggiunge un ulteriore e fondamentale tassello al grande investimento di 220 milioni già realizzato nel corso del mandato e che ha finanziato oltre 2.700 cantieri per la sicurezza di questa parte del territorio”.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, prevenzione e modalità di trasmissione

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

Torna su
RiminiToday è in caricamento