Danni per il maltempo 2013, approvati 40 interventi per oltre 4,5 milioni di euro

Nei giorni scorsi l’Agenzia regionale di Protezione Civile dell’Emilia Romagna ha chiuso la ricognizione dei danni da maltempo della primavera 2013.

Nei giorni scorsi l’Agenzia regionale di Protezione Civile dell’Emilia Romagna ha chiuso la ricognizione dei danni da maltempo della primavera 2013. L’esito dell’istruttoria ha dichiarato ammissibili 7 interventi presentati direttamente dalla Provincia di Rimini, per complessivi € 280.000,00 e 33 richieste di intervento presentate dai Comuni della provincia di Rimini per ulteriori € 4.335.000,00.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo questa certificazione ufficiale dei danni, si procederà con la parte di ricerca delle risorse economiche. Il prossimo passo sarà infatti la relazione al Governo da parte del Capo Dipartimento della Protezione civileNazionale, Franco Gabrielli, che illustrerà la ricognizione effettuata e l’esito dell’istruttoria da parte della Protezione Civile della Regione Emilia Romagna. In  seguito alla relazione il Governo deciderà se, ed eventualmente in quale misura, finanziare i diversi interventi in oggetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Guardia di finanza scopre una "furbetta" del reddito di cittadinanza: denunciata una 60enne

  • Stop ai voli, discoteche e mascherine: le novità del nuovo decreto

  • Il marchio Cocoricò torna sotto la piramide: ad acquistare il brand Enrico Galli

  • La cometa Neowise fa capolino nel cielo sopra Rimini

  • Si tuffa con gli amici ma non riemerge: dopo due giorni di agonia muore un ragazzo di 19 anni

  • Medico ubriaco sul monopattino va a sbattere contro l'ambulanza

Torna su
RiminiToday è in caricamento