Delegazione riminese per l'inaugurazione della nuova Casa Madre delle suore di Dottrina Cristiana

La struttura era stata distrutta dal terremoto che ha colpito L'Aquila nel 2009, al taglio del nastro la scuola materna Cristo Re, ‘figlia’ dell’Istituto aquilano

C’erano le Suore Missionarie della Dottrina Cristiana, c’erano le autorità religiose e istituzionali, ma soprattutto c’erano loro. I bambini e le famiglie dell’Aquila che hanno aspettato quasi dieci anni la ricostruzione della Casa Madre, dopo il terremoto del 2009. All’inaugurazione ha partecipato anche una delegazione di Rimini, dove da 50 anni opera la scuola materna Cristo Re, ‘figlia’ dell’Istituto aquilano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una cerimonia semplice ma ricca di significato per la restituzione della struttura di quasi 3.500 metri quadrati  nella storica sede fuori Porta Leoni, proprio a ridosso dell'antica cinta muraria, in una città che porta ancora addosso i segni del sisma. Il taglio del nastro, domenica scorsa, con l’arcivescovo Giuseppe Petrocchi, il vice sindaco Guido Liris, la madre generale Maria Grazia Rosace e la dirigente scolastica suor Daniela Di Bacco, i bambini hanno cantato “Volare” lanciando in aria palloncini colorati. Da qui riparte, nel segno della continuità, il progetto formativo, basato sui valori della Dottrina Cristiana.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calano ulteriormente i nuovi contagi, meno ricoverati in terapia intensiva

  • Fermato tre volte in un giorno: "Voglio godermi la vita, tanto le multe non le pago"

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Borrelli allunga la quarantena fino al primo maggio: "Fase 2 forse dal 16"

  • Coronavirus, verso il blocco totale almeno fino a Pasqua: poi si valutano riaperture in "due fasi"

  • Riccione non si ferma e pensa alla nuova stagione turistica

Torna su
RiminiToday è in caricamento