Disabile denuncia la violenza sessuale da parte di un "amico"

Indagato per stupro un giovane albanese accusato di aver approfittato della donna

A capire che qualcosa non andava in quella donna 40enne, affetta da dei disturbi psichici e seguita da un amministratore di sostegno, sono stati i vicini di casa della donna che, tutte le notti, si presentava alla porta di lei e hanno dato l'allarme. E' stato così che l'amministratore di sostegno della signora benestante ha iniziato ad indagare discretamente scoprendo così che, da qualche mese, la sua assistita aveva conosciuto un cittadino albanese 30enne con il quale aveva allacciato una frequentazione aggiungendo, però, che il giovane l'aveva costretta a fare sesso contro la sua volontà. E' stato a questo punto che il professionista ha portato la 40enne in ospedale dove, i medici, avrebbero trovato elementi compatibili con la violenza, La successiva denuncia ha portato l'albanese ad essere iscritto nel registro degli indagati per violenza sessuale aggravata dalla condizione psicofisica. Una vicenda che, però, presenta ancora tanti lati oscuri tanto che, il 30enne, non è stato arrestato nell'immediatezza. Era stato disposto davanti al gip anche un incidente probatorio ma, all'appuntamento, la presunta vittima non si è presentata e la difesa del giovane albanese ha chiesto una perizia psichiatrica sulla donna per accertare se è in grado di intendere e volere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Non rispetta i limiti d’altezza e fa un disastro nel sottopasso distruggendo il furgone

Torna su
RiminiToday è in caricamento