Dopo il furto di una borsa aggredisce i poliziotti e scaglia contro di loro una bicicletta

Fermato per un normale controllo, il ladro ha reagito violentemente nel tentativo di sfuggire alle divise

Un normale controllo stradale ha permesso agli agenti della polizia di Stato di riuscire a catturare l'autore di un furto. Verso le 22.30 di martedì, in via Adige, il personale delle Volanti ha fermato un ciclista che si aggirava con fare sospetto lungo la strada. L'uomo, dopo l'alt, si è chinato sulla due ruote e, all'arrivo di un poliziotto, ha afferrato la bici e l'ha scagliata contro l'agente per poi fuggire a piedi. Ne è nato un iseguimento terminato solo quando, il malvivente, si è infilato in una stada chiusa trovandosi davanti a un muro impossibile da scavalcare. Prima di essere bloccato, il fuggitivo ha cercato di disfarsi di un portafoglio, all’interno del quale  vi erano soldi e documenti intestati ad una 23enne riminese.

Rintracciata, la ragazza ha spiegato di lavorare in un albergo di via Toscanelli e, solo verso le 23, si era accorta che la sua borsa era sparita. Ulteriori accertamenti hanno permesso di stabilire che l’uomo, dopo essersi introdotto furtivamente all’interno della hall dell’albergo, aveva rubato la borsa della giovane poco prima del controllo della polizia. Il ladro, un 37enne palermitano, è stato portato in Questura e arrestato per rapina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • A Le Iene la verità di Miradossa: "Pantani ucciso per portargli via 20mila euro"

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento