Evasione dal carcere di San Marino, si spostano in Italia le ricerche dei fuggitivi

Secondo gli inquirenti della Repubblica del Titano i malviventi avrebbero valicato il confine di Stato

Si sono spostate verso l'Italia le ricerche di Albano Ahmetovic e Achille Lia, i due detenuti del carcere di San Marino evasi dai "Cappuccini" il 19 agosto. Secondo le autorità del Titano, infatti, i malviventi avrebbero lasciato la Repubblica e, al momento, oltre alla Polizia Civile e alla Guardia di Rocca sammarinese sono stati attivati anche la polizia di Stato e l'Arma dei carabinieri. Le ricerche sono indirizzate sul versante del Titano che guarda la Valmarecchia, una zona impervia e boschiva, e in territorio italiano viene utilizzato il supporto degli elicotteri delle forze dell'ordine. Dal fronte sammarinese è impiegato anche un cane della protezione Civile, addestrato per la ricerca di persone, oltre a visori notturni e di rilevamento termico. Le strade che attraversano il confine con l'Italia, invece, sono presidiate dalla Gendarmeria e dalla polizia Civile.

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Fioritura di alghe, il mare di Rimini si tinge di rosso

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

  • Il folle inseguimento per le strade si conclude nel cuore dell'isola pedonale

  • Torna in mare il "Brilla&Billy", lo yacht di Lucio Dalla per anni in darsena a Rimini

  • Autovelox sulla SS16, il comune di Bellaria mette il "punto" sui limiti di velocità

Torna su
RiminiToday è in caricamento