Aggredita, rapinata e segregata in casa, mattina di terrore per un'anziana

La donna è stata vittima di una banda di malviventi che si è spacciata per appartenenti alle forze dell'ordine

Mattinata di terrore per una riminese 83enne che, sabato, è stata rapinata per ben due volte nella propria abitazione per poi essere segregata in bagno dai malviventi. Una banda ben organizzata che, con tutta probabilità, teneva d'occhio l'anziana, residente al piano terra di una villetta bifamiliare di via Fracassi, e i suoi famigliari che abitano al piano superiore. Secondo quanto emerso, poco dopo le 10 i rapinatori hanno atteso che i parenti dell'83enne uscissero di casa e due componenti del gruppo hanno suonato al campanello spacciandosi per tecnici dell'acquedotto. La vittima ha aperto la porta di casa e, i malviventi, hanno iniziato ad aggirarsi per le stanze rubando una cornice per poi allontanarsi in tutta fretta.

E' stato questo punto che è scattata la seconda fase del piano: pochi minuti dopo la fuga dei finti tecnici, al campanello hanno suonato due complici questa spacciandosi per appartenenti alle forze dell'ordine. Mostrando quelli che potevano sembrare dei tesserini ufficiali, hanno spiegato all'anziana di aver appena catturato i due ladri che le avevano sottratto la cornice mostrando alla donna la refurtiva e, allo stesso tempo, mettendola in guardia dai malviventi che si aggiravano nel quartiere. Con estrema solerzia, i due finti appartenenti alle forze dell'ordine hanno consigliato all'anziana di controllare in tutta la casa per vedere se mancava qualcosa di valore arrivando così a spingerla ad aprire la cassaforte dove custodiva contanti e preziosi.

Caduta nel tranello, l'83enne ha aperto la cassaforte e, una volta sbloccata, è stata aggredita dai due malviventi che le avrebbero spruzzato in faccia dello spray urticante per poi spintonarla in bagno e chiuderla dentro a chiave. Mentre i malviventi hanno fatto piazza pulita di tutto quello che c'era di valore, l'anziana disperata si è affacciata alla finestra della toilette iniziando a chiedere aiuto e urlando di avere i ladri in casa. A sentire le grida disperate sono stati i vicini che hanno dato l'allarme facendo accorrere in via Fracassi le Volanti della polizia di Stato. All'arrivo degli agenti, coinciso con quello dei parenti della donna, dei rapinatori non è stata trovata traccia.

Sul posto è stato chiesto anche l'intervento dell'ambulanza del 118 coi sanitari che hanno visitato l'anziana, comprensibilmente molto scossa, per poi portarla in pronto soccorso per ulteriori accertamenti. Nel frattempo, l'appartamento è stato ispezionato dal personale della Polizia Scientifica con la speranza che i malviventi abbiano lasciato delle tracce utili ad identificarli. Allo stesso tempo, sono in corso le indagini sulle telecamere a circuito chiuso che sorvegliano la zona per accertare se gli occhi elettronici abbiano catturato elementi di rilievo per gli inquirenti.

Potrebbe interessarti

  • "L'ingresso della città tra incuria, degrado e inciviltà"

  • Bagno in mare dopo mangiato: quanto aspettare?

  • Alternative al Caffè: 9 sostitutivi energizzanti e salutari

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Jovanotti fa scatenare 40mila fan sulle note dei suoi successi, Romagna mia e l'omaggio a Lucio Dalla

  • Le 'polpette di mammà' come a casa: la prima polpetteria della Romagna apre a Rimini

  • Esce dalla farmacia e viene travolto da un'auto, grave un uomo

  • Calendario scolastico 2019/2020, dal primo all'ultimo giorno di scuola. Le vacanze di Natale inizieranno il 24 dicembre

  • Non rispettano l'alt dei Carabinieri: folle inseguimento per le vie della città

  • Tremendo frontale, due feriti in gravi condizioni dopo lo schianto

Torna su
RiminiToday è in caricamento