Folle inseguimento della polizia Stradale a caccia di un centauro

Dopo aver "bruciato" un semaforo rosso, il motociclista è fuggito dalla pattuglia che lo ha tallonato lungo la via Emilia

Folle inseguimento, nel pomeriggio di lunedì, sulla via Emilia con una pattuglia della polizia Stradale impegnata nel dare la caccia a un centauro che aveva scambiato la Ss9 per un autodromo. L'inizio della corsa è scattato verso le 15.30 quando una pattuglia, ferma al semaforo di Santa Giustina, si è vista sfrecciare davanti un ragazzo in sella a una moto di grossa cilindrata che aveva letteralmente "bruciato" il rosso e proseguito in direzione di Rimini. Gli agenti si sono messi all'inseguimento ma, il motociclista, ha aperto il gas e, arrivato ai 180 chilometri all'ora, si è prodotto in una serie di pericolosi sorpassi. A causa del traffico, nonostante le sirene spiegate, gli agenti non sono riusciti ad affiancarlo ed è stato necessario chiedere ulteriori rinforzi per cercare di bloccare il centauro che, nel frattempo, aeva "bruciato" anche il semaforo rosso all'incrocio con via Italia.

Solo una volta che si è inserito sulla Ss16 Adriatica, all'altezza del ponte sul Marecchia, le altre pattuglie sono riuscite ad intercettarlo e a bloccare la sua folle corsa solo dopo essersi messe di traverso sulla carreggiata per impedirgli ogni via di fuga. Ad essere fermato è stato un cittadino macedone 23enne, regolare in Italia e residente a Rimini, e al momento di esibire i documenti i motivi della fuga sono stati subito chiari. La moto sulla quale viaggiava, infatti, è risultata sprovvista di assicurazione. Per lo straniero è così scattato il sequestro della due ruote e un lungo verbale di infrazioni al Codice della Strada. In particolare al 23enne è stata contestata la velocità pericolosa, l'aver ignorato i due semafori, la guida di un veicolo che richiedeva una patente superiore a quella posseduta e il non essersi fermato all’alt impostogli dagli agenti per un totale di 2599 euro e 17 punti decurtati dalla patente che gli verrà sospesa per un minimo di 4 mesi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Dopo la sospensione della licenza, De Meis garantisce: "Il capodanno del Cocoricò non è a rischio"

  • Cronaca

    Ospizio degli orrori, la Bulli si difende: "Sempre agito per il bene degli anziani"

  • Cronaca

    Bloccato in casa dalle neve, 94enne raggiunto dai carabinieri

  • Economia

    Gli operatori balneari cantano vittoria: esclusi dalla direttiva Bolkestein

I più letti della settimana

  • Il Comune di Riccione stacca la musica al Cocoricò: discoteca chiusa per tre mesi

  • Camion danneggia il cavalcavia: Statale 16 Adriatica chiusa in entrambe le direzioni

  • Nell'ospizio degli orrori gli anziani lasciati senza cibo e nella sporcizia

  • Natale e Capodanno "bollente": le coppie cercano l'eros a Saludecio

  • Tragedia sulle strade, ciclista muore travolto da un mezzo pesante

  • In arrivo il "Generale inverno", in trincea per la neve in tutta la Romagna

Torna su
RiminiToday è in caricamento