Disabile fa razzia di vestiti sportivi: arrestato col complice

In manette, con l'accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti un albanese di 27 anni ed un serbo disabile di 43, entrambi già noti alle forze dell'ordine

Arrestati dopo aver compiuto un furto al negozio “Cisalfa”, ubicato al centro commerciale “La Perla” di Riccione. In manette, con l'accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti un albanese di 27 anni ed un serbo disabile di 43, entrambi già noti alle forze dell'ordine. Gli uomini dell'Arma sono intervenuti martedì sera, intorno alle 19.30, in seguito ad una richiesta al 112, riuscendo così a bloccare i ladri che avevano rubato abbigliamento sportivo per mille euro.

Mentre il 27enne albanese è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo, il 43enne serbo, diversamente abile ed infermo su una sedia a rotelle, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Riccione, dove è stato piantonato in attesa del processo per direttissima.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Componente della baby gang arrestato a Rimini dai carabinieri

  • Cronaca

    Sbalzato dal calesse trainato dal cavallo imbizzarrito: panico durante i festeggiamenti

  • Cronaca

    Aggredito sotto casa con lo spray al peperoncino e rapinato

  • Cronaca

    In 10mila sulla spiaggia del Bikini di Cattolica per la serata con Ralf

I più letti della settimana

  • "I passeggeri filmavano col cellulare l'agonia del ragazzo investito dal treno"

  • Dramma sui binari: ragazzo travolto da un treno nella stazione di Riccione

  • Sbalzato dal calesse trainato dal cavallo imbizzarrito: panico durante i festeggiamenti

  • Costretta a vivere con un campo nomadi di fronte a casa, lo sfogo di una riminese

  • Individuati ed arrestati gli autori della sparatoria di Santarcangelo

  • Sesso, prostituzione e ricatti: un filo lega l'omicidio di Makha Niang ai due albanesi arrestati

Torna su
RiminiToday è in caricamento