Disabile fa razzia di vestiti sportivi: arrestato col complice

In manette, con l'accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti un albanese di 27 anni ed un serbo disabile di 43, entrambi già noti alle forze dell'ordine

Arrestati dopo aver compiuto un furto al negozio “Cisalfa”, ubicato al centro commerciale “La Perla” di Riccione. In manette, con l'accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti un albanese di 27 anni ed un serbo disabile di 43, entrambi già noti alle forze dell'ordine. Gli uomini dell'Arma sono intervenuti martedì sera, intorno alle 19.30, in seguito ad una richiesta al 112, riuscendo così a bloccare i ladri che avevano rubato abbigliamento sportivo per mille euro.

Mentre il 27enne albanese è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo, il 43enne serbo, diversamente abile ed infermo su una sedia a rotelle, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Riccione, dove è stato piantonato in attesa del processo per direttissima.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      In 4 anni hanno venduto oltre 5 chili di eroina, stroncata la banda di pusher

    • Politica

      Scintille in consiglio comunale: "Rimini è la 'discarica' dei profughi"

    • WeekEnd

      Il lungo ponte dell'Immacolata si apre con i mercatini di Natale, concerti e spettacoli

    • Cronaca

      Sicurezza, il sindacato Silp: "Meno carri armati più Volanti e giubbotti antiproiettile"

    I più letti della settimana

    • Mamma e figlio investiti sulle strisce pedonali all'uscita di scuola

    • Profugo ospitato a Rimini tenta di violentare una ragazza per strada

    • Sfondano la vetrina col Suv, spaccata notturna nel negozio di elettrodomestici

    • Le offre da bere e poi la stupra, arrestato un nordafricano

    • Tutto in una notte: torna anche a dicembre la "Rimini Shopping Night"

    • Un dicembre mite potrebbe portare a brutte sorprese nel nuovo anno

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento