Disabile fa razzia di vestiti sportivi: arrestato col complice

In manette, con l'accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti un albanese di 27 anni ed un serbo disabile di 43, entrambi già noti alle forze dell'ordine

Arrestati dopo aver compiuto un furto al negozio “Cisalfa”, ubicato al centro commerciale “La Perla” di Riccione. In manette, con l'accusa di furto aggravato in concorso, sono finiti un albanese di 27 anni ed un serbo disabile di 43, entrambi già noti alle forze dell'ordine. Gli uomini dell'Arma sono intervenuti martedì sera, intorno alle 19.30, in seguito ad una richiesta al 112, riuscendo così a bloccare i ladri che avevano rubato abbigliamento sportivo per mille euro.

Mentre il 27enne albanese è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo, il 43enne serbo, diversamente abile ed infermo su una sedia a rotelle, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Riccione, dove è stato piantonato in attesa del processo per direttissima.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Tentato omicidio aggravato dal razzismo e dai motivi futili

    • Cronaca

      Misteriosa intossicazione tra gli studenti durante le lezioni, evacuata la scuola

    • Politica

      Aggressione a sfondo razzista, le reazioni del mondo politico e istituzionale

    • Cronaca

      Inseguito dai carabinieri, sbanda e finisce nel fosso con lo scooter

    I più letti della settimana

    • Falciato sulla Marecchiese, ragazzino trasportato al "Bufalini" in eliambulanza

    • Automobilisti attenzione: installati i nuovi photored negli incroci di Rimini

    • Il canale scava sotto terra, si apre una voragine sulla strada

    • Tentato omicidio, lo accoltella e poi cerca di finirlo investendolo

    • Neo 18enne senza patente innesca folle inseguimento con la Stradale

    • Diciottenne bellariese prova una moto con il foglio rosa, rovina a terra e si ferisce

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento