Giornata mondiale contro il cancro infantile: i bimbi lanciano in cielo 1500 palloncini dorati

A Rimini il lancio dei palloncini e la distribuzione del “Nastro d’Oro” sarà cura di Arop

L’Associazione Riminese Oncoematologia Pediatrica che svolge la propria attività nel campo dei tumori e leucemie infantili nell Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini, aderisce alla Giornata Mondiale contro il cancro Infantile che, tra i vari eventi per sensibilizzare sul tema, prevede per giovedì alle ore 11 in contemporanea in numerose città italiane il “Lancio in cielo  di tanti palloncini dorati” e un ‘Nastro d'Oro’ da indossare, per riconoscere il coraggio, la forza, l’eroismo dei bambini e degli adolescenti malati di cancro e dimostrare sostegno alle loro famiglie.

A Rimini il lancio dei palloncini e la distribuzione del “Nastro d’Oro” sarà cura di Arop e avverà al Nido d’Infanzia Interaziendale dell’Ausl Romagna “Belnido” (Rimini), alla cuola dell'Infanzia "Celle" (Rimini), alla scuola dell'Infanzia "S.Giuliano/Raggi" (Rimini), Scuola Primaria "Federico Fellini"  (Rimini), alla scuola Primaria “Bruno Lunedei” (Morciano di Romagna), alla scuola Primaria “San Lorenzo” (Riccione), alla scuola Primaria “Annyka Brandi” (Riccione), alla scuola Primaria Paritaria "Redemptoris Mater" (Riccione), alla scuola Primaria “Margherita Zoebelli" (Santa Giustina), alla scuola Primaria “Decio Raggi” (Rimini), e alla scuola Primaria IC San Giovanni in Marignano (San Giovanni in Marignano). Partecipano anche le classi V del Liceo delle Scienze Umane  “G.Cesare - M. Valgimigli” (Rimini).

La giornata mondiale

La Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile (o International Childhood Cancer Day) è stata ideata da Childhood Cancer International, rete mondiale composta da associazioni locali e nazionali guidate da genitori, provenienti da 96 paesi e 5 continenti, di cui Fiagop (Federazione Italiana Associazione Genitori Oncoematologia Pediatrica onlus) è parte attiva. Fiagop torna a chiedere a gran voce alle Istituzioni, nazionali ed Europee, che la lotta al cancro in età pediatrica diventi una priorità nelle loro agende, che siano destinate allo scopo le necessarie risorse economiche, al fine di garantire a tutti i bambini malati una diagnosi tempestiva e cure appropriate; sostegno ai genitori costretti a trasferirsi nella città dove si trova l’ospedale di riferimento e alle associazioni che li supportano.

“Non possiamo fare finta che il problema non esista. I bambini e i teenager sono il nostro futuro, la loro vitalità è il battito del cuore del mondo - dichiara Angelo Ricci, presidente Fiagop -. Nella Giornata Mondiale noi chiediamo ai medici, alle famiglie, alle Istituzioni di lottare insieme, affinché tutti i bambini e gli adolescenti abbiano accesso alle cure più avanzate e mirate, e al supporto necessario durante il periodo della malattia, dal momento della diagnosi, durante le terapie e nel successivo follow-up, in modo che possano ottenere una guarigione vera, tanto nel corpo, tanto nello spirito".

Incidenza della malattia

Anche se l’oncologia pediatrica è la branca della medicina che in questi ultimi decenni ha registrato i più sorprendenti ed esaltanti progressi, in Italia ogni anno si ammalano di tumore (linfomi e tumori solidi) o leucemia, 2200 bambini, 1 bambino su 650 entro i 15 anni di età, circa 1400 bambini e 800 teenager. Circa l’80% dei malati pediatrici vive nei paesi a basso reddito, nei ‘sud’ del mondo, e, l’80% di loro muore di cancro, perché qui non avrà né una diagnosi corretta, né una possibilità di cura. Più di 100.000 bam­bini ogni anno potrebbero essere strappati alla morte se anche a loro fosse garantita una diagnosi tempestiva e l’accesso alle cure al pari dei loro coetanei europei. Stabile il trend di incidenza della malattia tra i bambini (inferiore all’1% annuo), ma continua a crescere tra gli adolescenti ed ha raggiunto un più 2% - rapporto Airtum 2012. Negli ultimi anni si sono raggiunti buoni livelli di cura e di guarigione per leucemie e linfomi, mentre rimangono ancora basse le percentuali di guarigione per tumori cerebrali, neuroblastomi e osteosarcomi.

Cos'è Fiagop

E’ la Federazione Italiana delle Associazioni di Genitori di bambini e adolescenti che hanno contratto tumori o leucemie, fondata nel 1995, socio fondatore di Childhood Cancer International. La sua mission: creare sinergie e network operativo tra le trenta associazioni confe­derate, assicurare una rappresentanza istituzionale sia a livello nazionale che in­ternazionale, presso enti pubblici e priva­ti, allo scopo di migliorare e potenziare i servizi nell’ambito dell’onco-ematologia pediatrica italiana. Partecipa attivamente a campagne mondiali di sensibilizzazione al problema del cancro pediatrico. Un argomento ‘scottante’ che impegna Fiagop senza sosta è l’attività di contrasto all’incomprensibile decisione dell’Unione Europea di rinviare ancora di un anno la revisione della norma sulla sperimentazione di nuovi farmaci pediatrici anti cancro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia in Valmarecchia, cicloescursionista muore in una scarpata

  • Politica

    Scandalo dei rimborsi a 5 stelle: Giulia Sarti si autosospende dal Movimento

  • Cronaca

    La lunga notte di Andrea De Girolamo: ascoltato per 5 ore dal pubblico ministero

  • Cronaca

    Nuovo guard-rail sull'Adriatica: modifiche alla viabilità

I più letti della settimana

  • Tragedia in Valmarecchia, cicloescursionista muore in una scarpata

  • Il folle inseguimento ai 150 chilometri all'ora si conclude con uno speronamento

  • La Cina fa "shopping" a Rimini: colosso acquisisce il 75% di Masterwood

  • Abbandonati a loro stessi nel canile tra fango, feci e strutture fatiscenti

  • Novità per il Fascicolo sanitario elettronico: medico e pediatra si cambiano con un click

  • Il Generale Inverno torna a colpire: in arrivo neve sulla costa e forti venti

Torna su
RiminiToday è in caricamento